Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Campionato europeo dei croupier: Loddo in gara al Casinò Park

  • Scritto da Amr

Due giorni di fair play e di agonismo, per eleggere il croupier più bravo d’Europa. Prende il via oggi la nona edizione del Campionato europeo dei croupier, organizzato dall’European Casino Association.

La location scelta è l’Hit Casino Park di Nova Gorica, in Slovenia, e tra i croupier in gara figura anche un rappresentante, Mirko Loddo, del Casinò Campione d’Italia, casa da gioco che ha già ospitato la competizione e che non manca mai alla competizione, peraltro vinta nel 2012 da Davide Merli.

L’azzurro brilla anche nella giuria che valuterà le abilità techiche e relazionali dei croupier, con la campionese Stefania Carando.

QUALCHE NUMERO - L’avvincente competizione, guidata come sempre da Jeroen Bosman, quest’anno vede gareggiare 30 professionisti provenienti da 16 Paesi europei (inclusi Svizzera e Serbia).  Il meccanismo della gara si basa su una serie di sfide incrociate tra i croupier per un totale di 3 round su 8 tavoli ripartiti tra Roulette Americana e Black Jack: dal primo round si accede alla semifinale e alla finale, procedendo per eliminazioni dirette. Accanto al “Main Event” sono previsti anche alcune competizioni a tema, suddivise in 5 categorie: “roulette mathematics”, “roulette chipping”, “cutting chips”, “chip stack handling” e “card handler”.

A valutare le prestazioni dei contendenti, una giuria di 30 esperti internazionali che prendono direttamente parte alle sfide in qualità di giocatori: questa partecipazione diretta permette alla giuria di valutare non solo l’abilità e le competenze tecniche dei dealers, ma anche le loro capacità relazionali. Uno degli elementi fondamentali della professionalità del croupier, infatti, risiede nella sua capacità di gestire il cliente e di creare la giusta atmosfera intorno al tavolo da gioco.

L’Italia aveva vinto il campionato anche nel 2008, con il croupier del Casinò di Venezia Mauro Zaia.

 

IL COMMENTO DI PICIGA - “Siamo fieri della fiducia espressa da Eca – dichiara Dimitrij Piciga, presidente Cda della società Hit – assegnandoci l’organizzazione del 9° European Dealers Championship, a conferma dell’importanza del nostro ruolo all’interno dell’Associazione: un attestato di stima nei confronti della nostra professionalità. Abbiamo aperto le porte delle nostre strutture più importanti di Nova Gorica, culla del Gruppo Hit, dove disponiamo di tutte le risorse necessarie (staff e location) per vincere anche questa importante sfida. Con la sua attenzione alla professionalità, all’innovazione e al rigore etico e morale, questa manifestazione sintetizza ed esprime al meglio la formula e la concezione del mondo del gioco e del divertimento che il Gruppo Hit sta promuovendo da oltre 30 anni”.

 

E QUELLO DI JALDUNG - Soddisfazione anche da parte di Per Jaldung, presidente Eca: “Abbiamo scelto il Gruppo Hit e Nova Gorica dopo l’ottima esperienza in occasione del nostro Summer Meeting del 2012. Oltre ad essere perfettamente organizzate, le strutture del Gruppo Hit dispongono di casinò ideali per questo genere di competizioni e offrono diversi servizi per spendere al meglio anche il tempo libero. A ciò si aggiunge il fascino di Nova Gorica, una location molto piacevole, ricca di attrazioni di carattere storico, paesaggistico e culturale”. 

Share