Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò Venezia, Ooss tra sollievo e auspici

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il Casinò di Venezia riapre le sue porte, i sindacati evidenziano la difficoltà degli otto mesi passati e auspicano che si riavvii l'attività anche a Ca' Vendramin.

Soddisfazione, ma anche auspici, nella giornata di riapertura del Casinò di Venezia, che coincide con l'atteso ingresso della regione Veneto in zona bianca da oggi, lunedì 7 giugno. Dopo le dichiarazioni dell'assessore alle Società partecipate, Michele Zuin, è la volta delle organizzazioni sindacali che prendono la parola per sottolineare tutte gli stessi concetti.

Enrico Gianolla, rappresentante aziendale della Fisascat Cisl, afferma infatti: "Siamo felici di poter tornare alla normalità e al nostro lavoro, sono stati otto mesi difficili sia sotto l’aspetto psicologico e economico. Ci auguriamo che l'azienda abbia risorse per investire sul rilancio e auspichiamo che la sede storica di Venezia apra al più presto, perché è il valore aggiunto della nostra azienda".

In casa Slc Cgil, Matteo Matteuzzi evidenzia: "Non c'è molto da dire, se non che siamo felici. Sono stati mesi lunghissimi e ora auspichiamo un rilancio che deve passare anche per la riapertura della sede storica".

Sulla stessa lunghezza d'onda il segretario regionale della Uilcom Uil Veneto, Enrico De Giuli: "Per fortuna dopo tutto questo tempo si riapre. Mi spiace che non possa farlo subito anche Ca' Vendramin calergi, ma capisco che le motivazioni economiche della chiusura impongano di avere degli incassi prima di riaprire la sede".

 

Share