Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Valle d'Aosta, le Ooss: 'Limitare attività e rischi'

  • Scritto da Redazione

Cgil, Cisl, Savt e Uil della Valle d'Aosta chiedono di tutelare al massimo la sicurezza dei lavoratori e si dicono disponibili a negoziare intese.

"I recenti interventi del Governo per contenere la diffusione del virus Covid-19, resi necessari dalla situazione sempre più drammatica, impongono a tutti quanti comportramenti rigorosi e coerenti con tali finalità". Lo scrivono in una nota congiunta Cgil, Cisl, Savt e Uil Valle d'Aosta, alla luce delle nuove disposizioni del premier Conte, mentre quelle dell'8 marzo avevano già portato alla chiusura del Casinò di Saint Vincent, i cui dipendenti, fatta eccezione per alcuni che si occupano di organizzazione o di sicurezza, sono tutti a casa.

Le Ooss sottolineano che "è uirgente che in ogni luogo di lavoro vengano adottate tutte le misure necessarie a garantire la salvaguardia della slaute e sicurezza di lavoratori e lavoratrici" e che "è ancora più urgente limitare le attività e i rischio per i lavoratori, proprio perché lavorare in sicurezza è la condizione necessaria per rilanciare la nostra economia e difendere l'occupazione".

Servono quindi "azioni coerenti e soprattutto è necessario mandare messaggi chiari e univoci" e occorre che "le attività economico-produttive si adeguino subito al nuovo contesto e alle nuove necessità derivanti dalle prescrizioni dei recenti Dpcm e dalla urgente necessità di contenere la diffusione del virus".

I sindacati ammoniscono: "Qualora non ci siano le condizioni per adottare tutte le soluzioni necessarie ad assicurare la tutela della salute" occorre "sospendere le attività lavorative, accedendo agli ammortizzatori sociali, con l'impegno da parte delle imprese di mantenere tutta la forza lavoro".

Le strutture sindacali, i delegato e le Rsu e Rsa "sono disponibili a negoziare specifiche intese".

LE MISURE ECONOMICHE - "Per quel che riguarda le misure economiche da mettere in campo finalizzate ad affrontare l'emergenza che stiamo vivendo, Cgil, Cisl, Savt e Uil considerano al limite del ridicolo quanto sta avvenendo nella nostra Regione. Ormai da diversi giorni si parla di possibili azioni ma al momento non vi è nulla di concreto".
I sindacati evidenziano come "le aziende chiudono e le persone perdono il lavoro. Ci aspettiamo in tempi rapidissimi una proposta concreta e condivisa da tutte le forze politiche che possa essere portata in consiglio regionale. La priorità è dare risposte concrete".

Attualmente i dipendenti del Casinò di Saint Vincent sono in ferie.

 

Share