Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò Venezia, settimana decisiva per il Ccal

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Azienda e proprietà convocano le Ooss sul Ccal, mentre lo sciopero dei dipendenti del Casinò di Venezia prosegue.

Potrebbe essere la settimana "giusta" e conclusiva, per il cotratto collettivo aziendale di lavoro dei dipendenti del Casinò di Venezia, che prenderà il posto del regolamento entrato in vigore ormai il 1° luglio del 2017, dopo la disdetta del vecchio contratto da parte di azienda e proprietà.

Il presidente della CdV Gioco Spa, Maurizio Salvalaio, e l'assessore alle Partecipate del Comune, Michele Zuin, hanno infatti convocato le organizzazioni sindacali per il giorno 13 giugno 2019 alle ore 14.30 presso la sede di Ca’ Farsetti, "per la prosecuzione delle trattative volte alla definizione di un nuovo contratto di lavoro" e in quella sede sarà con ogni probabilità discussa la proposta unitaria (fatta eccezione per l'Sgb) che le sigle hanno presentato alla controparte e avente per oggetto due tra gli aspetti più caldi della trattativa, ossia la formazione e le cause di lavoro in corso.

Intanto, però, prosegue lo sciopero che era stato indetto dal 29 maggio al 5 giugno. Le sigle hanno proclamato la sua continuazione dal 6 al 13 giugno. Riguarda tutti i settori e i reparti dei lavoratori della CdV Gioco Spa: lo sciopero dura un'ora e trenta minuti, alla fine di ogni turno di ogni giornata lavorativa. Confermato inoltre lo sciopero di qualsiasi prestazione straordinaria e aggiuntiva dal 31 maggio al 30 giugno 2019, data entro la quale, è auspicio ma anche aspettativa di molti, sarà finalmente messa la parola "fine" alla vicenda contrattuale, anche se èevidente che ogni intesa raggiunta dovrà essere ratificata tramite referendum dai dipendenti stessi.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.