Logo

Comune Campione, sospesa la delibera sui licenziamenti

Il Tar del Lazio ha deciso di sospendere fino al 26 febbraio la delibera sugli esuberi al Comune di Campione d'Italia.

Il Tar del Lazio ha deciso, con un'ordinanza, di sospendere, fino al prossimo 26 febbraio (data fisssata per la camera di consiglio), l'efficacia della delibera con cui, nell'agosto scorso, la giunta comunale di Campione d'Italia, guidata da Roberto Salmoiraghi, disponeva la messa in mobilità di 86 dipendenti comunali, così da adeguare la pianta organica a quanto prevede la normativa nazionale in materia, valida per i Comuni in stato di dissesto.

La decisione, affidata al Tar del Lazio dopo il rinvio da parte di quello lombardo, è arrivata un po' in anticipo rispetto a quanto ci si aspettava, visto che nell'udienza di ieri 4 dicembre, vista la complessità della materia, che non ha precedenti in Italia, i giudici avevano preso due o tre giorni per valutare appieno la questione.

Nel ricorso si chiede l'annullamento della delibera, prevista adozione di misure cautelari, quindi la sospensione dell'efficacia, che è stata accordata.

LE MOTIVAZIONI - I giudici ritengono necessario "ai fini del decidere, acquisire dalle Amministrazioni intimate una dettagliata relazione in ordine ai procedimenti conclusi con i provvedimenti impugnati, corredata da tutti gli atti del procedimento, da depositare presso la Segreteria del Tribunale entro trenta giorni dalla comunicazione della presente ordinanza" e ritengono "altresì opportuno sospendere l’efficacia della delibera impugnata, al fine di non pregiudicare le posizioni dei ricorrenti nelle more della decisione sull’istanza cautelare". 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.