Logo

Snalc: 'Casinò Sanremo, norme contrattuali stravolte'

Lo Snalc di Sanremo critica le modalità con cui gestisce le norme contrattuali al Casinò e l'attuale autogestione del reparto bar e ristorante.

Seria preoccupazione per "le misure che l'azienda Casino Spa vuole mettere in atto nei confronti dei reparti dove sono collocati un maggior numero di lavoratori violando le più semplici basi dei rapporti azienda sindacato, che non si basano solo sulla comunicazione peraltro inesistente, ma soprattutto sul dialogo e confronto contrattuale".

La esprime il segretario aziendale sanremese dello Snalc, Dario Del Tufo, secondo il quale la società di gestione del Casinò "unilateralmente stravolge norme contrattuali convinta di ridurre le spese, al contrario ogni regola di mercato imporrebbe investimenti sui clienti e manifestazioni. Il buon senso dovrebbe far pensare che la riduzione delle spese non debba essere fatta a scapito dei lavoratori ma bensì sui lavori di ristrutturazione per buona parte inutili ed onerosi".

Analoga preoccupazione riguarda "un reparto centrale come il bar e ristorante, che dovrebbe essere un appeal di immagine non solo nazionale ma internazionale, al contrario viene lasciato in autogestione e alla buona volontà dei singoli dipendenti di una società privata, un fatto a dir poco imbarazzante per la più grande azienda della provincia di Imperia".

Lo Snalc Cisal "teso sempre al dialogo ed alla salvaguardia dei posti di lavoro non può farsi da parte in una situazione d'emergenza come quella attuale quindi è nostra intenzione rivolgerci a tutte le autorità al fine di poter creare un rapporto condiviso per il bene dell'azienda, dei lavoratori e della città di Sanremo".

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.