Logo

I dipendenti del Comune Campione: 'Servono soluzioni per il paese'

Presidio a piazza Montecitorio dei dipendenti del Comune di Campione d'Italia, accolti da una delegazione parlamentare.

Lunedì e martedì di sciopero, da parte dei dipendenti del Comune di Campione che oggi 26 novembre hanno effettuato un presidio a piazza Montecitorio, a Roma, al quale hanno preso parte oltre ottanta di essi.
“Il presidio – afferma Vincenzo Falanga, sindacalista della Uil – è andato bene sia come partecipazione sia perché siamo stati accolti da una delegazione parlamentare composta dei deputati Giovanni Currò e Niccolà Invidia (M5S), oltre che dal segretario particolare del sottosegretario Carlo Sibilia, Francesca Fasolino. Abbiamo interloquito con loro sulle questioni campionesi e li abbiamo invitati a riflettere sull'opportunità di una deroga per quanto attiene il rapporto tra numero dei dipendenti comunali e dei residenti. Senza questa deroga si affossano i servizi comunali. Inoltre, non si possono mettere in pista emendamenti per il rilancio del Casinò e del sistema economico e commerciale, e dall'altro affossare del tutto i servizi comunali. Se il tessuto economico campionese ripartirò, come speriamo, quindici dipendenti sarà un numero insufficiente. Il problema è che queste soluzioni vanno trovate entro il 4 dicembre, data in cui sarà discusso al Tar del Lazio il ricorso contro la delibera 64 del Comune sul ridimensionamento dell'organico. È necessario trovare delle soluzioni per il paese e per il territorio”.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.