Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lombardia, in Regione il punto sull'emergenza Campione

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Le delegazioni sindacali in Regione Lombardia per evidenziare il momento drammatico della comunità di Campione d'Italia.

Una presa d'atto di quanto riferito, e un impegno a riferire ai vari livelli politici e istituzionali la sofferenza che l'intera comunità capionese sta provando. Questo quanto emerso dai tecnici e dai politici della Regione Lombardia, l'assessore Melania De Nichilo Rizzoli e il consigliere Fabrizio Turba, che oggi 15 novembre hanno incontrato le delegazioni sindacali regionali e territoriali delle organizzazioni sindacali, al fine di parlare dei difficilissimo momento vissuto, in particolare, dai dipendenti del Comune di Campione d'Italia.

“Abbiamo rappresentato la necessità di porre in atto iniziative adeguate per far ripartire il territorio e portato l'esigenza di un tessuto lavorativo che non prende lo stipendio da otto mesi e che è in evidente difficoltà”, racconta Vincenzo Falanga, sindacalista della Uil. “La nostra esigenza è di avere una deroga quanto al rapporto tra numero di dipendenti e popolazione, perchè non vengano disattesi i servizi pubblici comunali. Bisogna poi far ripartire il casinò e le attività commerciali, perciò abbiamo affermato che bisogna pensare a soluzioni di sistema sia per quanto attiene il tessuto economico e produttivo, sia sul fronte della valorizzazione del territorio, dal punto di vista turistico e mediante l'attivazione di una zona economica speciale. Prendo atto delle disponibilità dimostrata dai rappresentanti della Regione e restiamo in attesa di sviluppi”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.