Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Canesi: 'Bilanci, giudizio sospeso in attesa di procedimento penale'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il sindaco di Campione d'Italia, Roberto Canesi, spiega i motivi per cui ha portato all'esame del consiglio comunale i bilanci del Casinò, e la decisione di non approvarli.

Come prevedibile, e anche se con qualche astensione, il consiglio comunale di Campione d'Italia ha approvato con 4 voti favorevoli le delibere con le quali si dà mandato al sindaco Roberto Canesi (o a un suo delegato) di non approvare, in occasione dell'assemblea dei soci in programma mercoledì 27 luglio alle ore 15, i bilanci dal 2017 al 2020 del Casinò, e invece di approvare quello 2021.

Più in dettaglio, di non procedere "all'approvazione dei bilanci per gli esercizi dal 2017 al 2020 in attesa che vengano accertati dal Tribunale di Como i fatti oggetto di contestazione e di rilievi penali, riservandosi, comunque, alla luce dei fatti e alle eventuali responsabilità che dovessero emergere nell'ambito del procedimento penale, di procedere per l'eventuale richiesta di risarcimento dei danni" e di procedere all'approvazione del bilancio 2021 "fatti salvi i fatti e le eventuali responsabilità che dovessero emergere nell'ambito del procedimento penale e dalle quali derivino possibili azioni di risarcimento danni a tutela dell'ente".

Quanto ai bilanci dal 2017 al 2020, peraltro redatti quanto l'attuale amministratore delegato Marco Ambrosini era amministratore unico "noi non li contestiamo, ma dobbiamo ricordarci che per quanto riguarda gli anni ci sono dei rilievi che sono stati sollevati dalla Guardia di Finanza per conto della Procura della Repubblica e che saranno oggetto di procedimento penale. Perciò - spiega a Gioconews.it il sindaco Canesi - preferiamo attendere l'esito dell'istruttoria del provedimento penale perché vengano chiariti determinati fatti che a detta della Gdf non sono regolari. Tra l'altro, mancano la revisione dei bilanci e anche il collegio sindacali non ha fatto la sua relazione e non possiamo chiedere agli attuali amministratori di revisionare atti del passato. Quindi, per ora sospendiamo il giudizio".

Canesi spiega inoltre perché ha voluto portare all'attenzione del consiglio comunale un tema, quello dei bilanci delle partecipate, che per legge è di esclusiva spettanza del sindaco: "Ho voluto farlo perché a Campione il Casinò ricopre un ruolo così centrale e importante che ho sempre contestato l'idea che un primo cittadino andasse in assemblea e decidesse senza prima sentire il consiglio comunale. Vista l'importanza occupazionale che il casinò ricopre mi sembrava giusto che i consiglieri tutti potesssero esprimere un parere o fare qualche osservazione o rilievo".

A proposito di bilanci, ma di quelli comunali, è stato poi redatto il parere legale sulle richieste della sezione d'appello della Corte dei conti, chiamata a decidere sul ricorso che il Comune ha presentato contro la bocciatura da parte della Cdc lombarda del suo piano di riequilibrio finanziario pluriennale?

"Sì. Si tratta di poche righe nelle quali si spiega che la Corte dei conti ha voluto fare una verifica più ampia di quanto le era già stato presentato. In questi giorni stiamo predisponendo la risposta alla Corte dei conti".

Share