Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ptpct, Comune Campione toglie le norme sui controllori al Casinò

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il Comune di Campione d'Italia approva il piano triennale di prevenzione della corruzione, corrette le disposizioni in materia di Casinò.

Via libera della giunta comunale di Campione d'Italia al Piano triennale di prevenzione della corruzione 2022-2024. Il testo, come si evidenzia nella delibera, conferma quello relativo al triennio 2021-2023, fatta eccezione per il "mero errore materiale" che era già stato evidenziato nei mesi scorsi, e che si riferiva all'utilizzo dei controllori comunali al Casinò Campione, visto che al momento non ce ne sono e dunque non fa parte del piano anti corruzione.

Il "vecchio" piano triennale, ora aggiornato, prevedeva infatti: "Con riferimento al Casinò municipale, la più grande Casa da Gioco europea, struttura attorno alla quale ruota l’intera economia dell’enclave e tramite i proventi della quale il Comune di Campione d’Italia è in grado di sostenere le maggiori spese descritte nei paragrafi precedenti e raggiungere il pareggio di bilancio, è necessario evidenziare che sono oltre 40 i dipendenti comunali (funzionari e istruttori direttivi) destinati alle operazioni di controllo del gioco e della correttezza del calcolo dei proventi durante l’orario di apertura al pubblico del Casinò".

Quindi, nel nuovo piano di recente approvazione, si legge soltanto che "giova chiarire che l’unica partecipazione in organismi societari o in enti di diritto privato in controllo pubblico si esaurisce nella Società 'Casinò di Campione Spa', partecipata al 100 percento dal Comune di Campione d’Italia".

 

Share