Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lombardia: bocciati Odg Orsenigo su Campione d'Italia

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il consiglio regionale della Lombardia ha bocciato gli ordini del giorno del consigliere Angelo Orsenigo sull'assistenza sanitaria ai residenti a Campione e sulla questione rifiuti.

Niente da fare, in Consiglio regionale della Lombardia, per quanto riguarda l'assistenza sanitaria ai residenti a Campione d'Italia e così pure sulla questione rifiuti.

Il Consiglio regionale ha infatti respinto l'ordine del giorno al Bilancio di Previsione 2022-2024 che era stato presentato dal consigliere regionale del Pd Angelo Orsenigo.

L'ordine del giorno sull'assistenza sanitaria prevedeva che il Consiglio regionale impegnasse il Governo a "operare nell’ambito del bilancio regionale al fine di individuare, nelle more della definizione di un regime assistenziale a favore di Campione d’Italia, le risorse necessarie per consentire ai cittadini campionesi di poter continuare ad accedere alle prestazioni medico-sanitarie in territorio svizzero".

Stessa sorte per l'ordine del giorno che poneva all'attenzione del Consiglio regionale la questione della raccolta rifiuti a Campione. Con esso il Consiglio regionale impegnava la giunta regionale e l’assessore competente "a operare nell’ambito del bilancio regionale per individuare le risorse necessarie a contribuire alle occorrenze derivanti dai maggiori costi riscontrati nella ricerca di soluzioni temporanee per lo smaltimento dei rifiuti prodotti a Campione d’Italia, vista la particolarità della situazione che non può essere considerata equiparabile ad altre situazioni comunali della regione", come pure "a favorire la collaborazione tra il Comune di Campione d’Italia e le Autorità del Cantone Ticino in merito alle problematiche relative a raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi e dei materiali inerti" e infine "a farsi promotori presso il Governo, il Ministero degli Esteri e il Ministero della Transizione Ecologica affinché, come concordato nello Scambio di Note tra Italia e Svizzera del 20 dicembre 2019 in forza del quale è stata garantita la continuità dei servizi essenziali erogati a Campione d’Italia da parte di ditte ed Enti svizzeri e tra essi la raccolta e lo smaltimento in territorio elvetico dei rifiuti urbani, con urgenza venga regolamentata tramite un Accordo tra Italia e Svizzera, la continuità dei servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti in generale da parte di ditte svizzere abilitate".

IL COMMENTO DI ORSENIGO - Deluso, ovviamente, il consigliere Orsenigo: "Purtroppo i cittadini di Campione non vengono considerati come lombardi e non ne vengono considerate le loro peculiarità. Nel respingere l'ordine del giorno sui rifiuti, l'assessore Raffaele Cattaneo ha affermato che tutto quello che poteva fare la Regione Lombardia è stato fatto, ma questa mi pare una interpretazione riduttiva, in quanto occorre muoversi nelle sedi istituzionali romane e un conto è che sollevi il problema un consigliere, un altro che lo faccia il governatore Attilio Fontana".

LA MANOVRA TRIENNALE - Il Consiglio regionale ha approvato la Manovra che, come spiegano il presidente Attilio Fontana e l'assessore al Bilancio e Finanze Davide Caparini, è un provvedimento "da 27 miliardi e 945 milioni di euro, di cui 20 miliardi e 706mila euro destinati alla spesa sanitaria. Numeri importanti che certificano un impegno incessante a favore della ripresa economica e della garanzia dei servizi, soprattutto se rapportato alla difficile situazione che, a livello economico, sta vivendo non solo il nostro Paese, ma più in generale tutto il panorama internazionale" .

 

 

Share