Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Il 1° ottobre la nomina del Cda del Casinò Campione

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il sindaco di Campione d'Italia Roberto Canesi fa il punto sui prossimi passi per la riapertura del Casinò e il risanamento dei conti del Comune.

Si terrà il prossimo 1° ottobre l'assemblea dei soci che nominerà il consiglio di amministrazione del Casinò Campione d'Italia. Ma non è questa l'unica novità che porta lungo la strada della riapertura della Casa da gioco, e che il sindaco Roberto Canesi e l'amministratore unico Marco Ambrosini potranno illustrare in tribunale a Como il prossimo 4 ottobre.

“Siamo assolutamente tranquilli su questa convocazione”, spiega a Gioconews.it il sindaco Canesi. “L'ingegner Ambrosini sta lavorando per la riapertura e in tribunale spiegheremo tutti i passaggi che sono stati compiuti. Il programma è stato abbastanza rispettato, anche se certamente gli aspetti da mettere a posto sono tanti. Si sta lavorando al bando di reclutamento del personale e anche il contratto collettivo di lavoro è in fase di esame e di confronto con i sindacati. Altri aspetti tecnici sono già stati esaminati dal tribunale”.

A breve ci sarà anche il bando per la messa in vendita di parte del patrimonio immobiliare del Comune. Quali sono le finalità?

“Sì, entro massimo una decina di giorni sarà indetto il bando. Le finalità, sperando che vada a buon fine (ma siamo moderatamente ottimisti) è che con il ricavato si possa chiudere la partita debitoria dell'Osl, e dunque pagare tutti i debiti ante 2017, e poi di rientrare anche dei debiti maturati successivamente, ripianando la situazione di bilancio. La base d'asta sarà tra i 22, 22,5 milioni di euro: si tratta di una cifra abbastanza rilevante e ci aspettiamo che ci sia un interesse da parte degli imprenditori dei gruppi che si erano interessati a queste aree per uno sviluppo del paese”.

Il casinò riaprirà entro la fine dell'anno?

“Noi pensiamo di sì e faremo di tutto perchè sia così”.

 

Share