Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Caveri: St. Vincent, a Buat mandato di attenersi a volontà concordato'

  • Scritto da Redazione

L'assessore alle Partecipate Luciano Caveri spiega i motivi che hanno portato la Regione Valle d'Aosta alla decisione di nominare Rodolfo Buat alla carica di Au del Casinò di St. Vincent.

"C'era una scadenza temporale in occasione dell'assemblea dei soci e il ragionamento seguito non ha messo in discussione la professionalità del dottor Filippo Rolando, che ricopriva questa carica e ha seguito con grande attenzione, unitamente allo staff, la questione capitale del concordato".

Con queste parole l'assessore alle Partecipate della Regione Valle d'Aosta, Luciano Caveri, ha risposto in Consiglio Valle all'interrogazione presentata dal vicecapogruppo della Lega Vallée d'Aoste, Stefano Aggravi, sui i motivi che hanno portato i rappresentanti dei soci della Casinò de la Vallée a nominare Rodoldo Buat alla carica di amministratore unico della società in occasione dell'assemblea dei soci che si è tenuta il 15 luglio.

"Il mandato ora affidato al dottor Rodolfo Buat - ha aggiunto l'assessore - è quello di attenersi alle volontà del concordato. Buat è una garanzia, grazie alla sua pregressa esperienza come capo del personale alla Casa da gioco, non è un salto nel vuoto e sarà presente a tempo pieno a Saint-Vincent. Dovrà assicurare grande attenzione ai costi, al personale, all'evoluzione tecnologica, all'offerta di nuovi giochi. Ripeto: non volevamo punire nessuno, ma rientrare in un alveo di normalità perseguendo il risanamento".

LA REPLICA DI AGGRAVI - Alla risposta di Caveri ha fatto seguito la replica di Aggravi: "Non sono affezionato ai nomi, ma al vero e unico Vangelo della vicenda: il decreto di omologa. Ed è questo che bisogna rispettare. Mi auguro che lo si dimostri nell'attenzione ai costi e soprattutto al personale, insieme con la previsione del percorso di risanamento".

Share