Logo

Sanremo, Baggioli (Fi): 'Da Mulè rassicurazioni su riapertura 2/6'

Il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè incontra i rappresentanti sanremesi e imperiesi di Fi e rassicura sulla riapertura dei casinò il 2 giugno.

Finalmente una data, sulla quale arrivano rassicurazioni sul fronte casinò per voce di Forza Italia, come pure, per quanto attiene l'intero settore del gioco, dal ministero dell'Economia e dal sottosegretario Claudio Durigon: il 2 giugno.

Il rischio di crisi irreversibile della Casa da gioco sanremese è "una questione che tocca tutti, non solo i lavoratori ma, di riflesso, la città, la provincia e l’intera regione Liguria". Ed è per questo che Forza Italia, sia a livello locale che nazionale, si è sempre attivata in merito, a partire dal Dl Milleproroghe che ha visto, nell’onorevole Giorgio Mulè (oggi sottosegretario alla Difesa), il primo firmatario dell’emendamento al Documento, "necessario per la tutela delle nostre società partecipate e a tutti i lavoratori impiegati oltre all’obbiettivo primario di agevolarne le attività operative e funzionali".

Lo si legge in una nota congiunta di Simone Baggioli (commissario provinciale Forza Italia), Marco Agosta (vice commissario provinciale Forza Italia) e Gabriele Amarella (responsabile Enti locali Provincia di Imperia), che ricordano come ciò sia accaduto a gennaio 2021, pochi giorni prima del termine ultimo di presentazione delle proposte emendative.

Si sono susseguiti "incontri e confronti, non ultimo durante la tre giorni di visita del sottosegretario Mulè in Provincia di Imperia dove, accompagnato dal commissario provinciale Simone Baggioli, dal vice Marco Agosta, dal referente Enti locali Gabriele Amarella e da un nutrito gruppo di componenti del Comitato provinciale, a margine di un incontro presso l’Istituto Internazionale del Diritto Umanitario, vi è stato un confronto con alcuni dei rappresentanti dei lavoratori del Casinò durante il quale si prendevano in esame alcuni aspetti necessari al sostentamento dell’attività lavorativa e aziendale".

A seguire un incontro con "il sindaco Biancheri e alcuni dei suoi assessori di riferimento. Ne è scaturito un impegno da parte del nostro rappresentante di Governo, onorevole Mulè, condiviso dal sindaco, affinché si possa anticipare di un mese (e quindi al 2 giugno) l’apertura della nostra casa da gioco, tra l’altro dotata di un dispositivo di prevenzione sanitaria già valutato favorevolmente dalla competente Azienda Sanitaria Locale".

A riprova di "un interessamento vero, continuato e fattivo per il nostro territorio, l’onorevole Giorgio Mulè ci ha rassicurato di essersi attivato con i colleghi di Governo affinché il 2 giugno sia la data di ripartenza del Casinò, di essere stato rassicurato in tal senso e di essere in attesa dell’ufficializzazione dell’impegno.

D’altronde, la mancata apertura del Casinò di Sanremo, potrebbe determinare gravi conseguenze, non solo per il tessuto economico e sociale dell’intera Provincia di Imperia ma anche per una situazione finanziaria dell’ente stesso tale da crearne, come detto, un rischio di crisi irreversibile.

Si è inoltre parlato di un necessario sostegno finanziario, l’accesso definitivo al Fondo di Integrazione Salariale e l’alleggerimento del carico tributario che, evidentemente, grava sul Comune di Sanremo.

Forza Italia prosegue la propria attività di sostegno e supporto alle famiglie e  imprese con atti concreti e di supporto al nostro Territorio", conclude la nota.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati