Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Campione, Canesi: 'Al lavoro su bilancio stabilmente riequilibrato'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il sindaco di Campione d'Italia Roberto Canesi dà conto dei lavori per la predisposizione di un bilancio stabilmente riequilibrato.

"L'amministrazione comunale sta approntando gli atti propedeutici per la predisposizione di un bilancio stabilmente riequilibrato da sottoporre, a breve, all'approvazione del consiglio comunale e dei competenti organi superiori".

Lo assicura il sindaco di Campione d'Italia Roberto Canesi, nella risposta all'interrogazione presentata in materia dal consigliere di minoranza Marco Boffa (appartenente al gruppo Campione 2.0).
Canesi dà anche conto, in proposito, delle videoconferenze avute con funzionari del Viminale e del Mef, e che avevano prospettato le ipotesi di una ulteriore dichiarazione di dissesto ex art. 244 Tuel e del ripiano del debito mediante piano di riequilibrio pluriennale ex art. 243 bis del Tuel.

A novembre il sindaco aveva inoltrato un quesito alla Corte dei Conti per conoscere se, in assenza del bilancio di previsione, sia possibile procedere a una ulteriore dichiarazione di dissesto, tenendo presente che la precedente procedura non si è ancora conclusa, e se sia possibile ricorrere alla procedura di riequilibrio pluriennale finanziario a dichiarazione di dissesto già intervenuta.

Questo il parere della Sezione regionale di controllo della Cdc, riportato da Canesi: "Il comune che ha deliberato lo stato di dissesto, e che non è in grado di predisporre l'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, non può deliberare una seconda dichiarazione di dissesto finanziario senza aver chiuso la prima procedura. Ricorrendone tutti i presupposti, la cui valutazione è rimessa alla responsabilità dell'ente locale, è invece possibile ricorrere alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale".

In riferimento agli altri quesiti posti, Canesi evidenzia che "la relazione di inizio mandato è stata sottoscritta in data 18 dicembre 2020 e pubblicata sul sito istituzionale dell'ente".

Quanto alla verifica straordinaria di cassa al 21 settembre, il primo cittadino evidenzia che essa rappresentava un sqldo di cassa pari a 5.209.769,59 euro (17.325.623,34 euro di entrate e 12.115.853,64 euro di entrate).

Nella sua risposta, Canesi anticipa inoltre che "le linee programmatiche di mandato verranno iscritte all'ordine del giorno di un prossimo consiglio comunale" e sottolinea come sia "ben nota la straordinariamente anomala situazione in cui versa il comune di Campione d'Italia privo di un bilancio approvato dopo circa due anni dalla dichiarazione del dissesto avvenuta il 7 giugno 2018; va da sè che non avendo approvato i documenti di programmazione contabile è stato impossibile accertare il rispetto degli equilibri di bilancio".
Allo stato, dunque, "non è stato predisposto un piano che preveda l'ammontare delle risorse da assegnare all'organo straordinario di liquidazione, tenuto conto anche di quanto stabilito dall'articolo 258 del Tuel", ma il "fabbisogno stimato per la liquidazione dei debiti censiti dall'Osl ammonta a 5.027.421,09 euro".

Quanto, ancora, al piano di dismissione del patrimonio immobiliare assegnato all'Osl, "le stime indicate nelle perizie si sono rivelate non congrue ai valori di mercato" e dunque "la giunta comunale ha adottato (...) la deliberazione n.9 ad oggetto 'Accordo quadro per valutazioni immobiliari Agenzia delle Entrate - Ufficio Provinciale del Territorio - Area Servizi Estimativi".

 

Share