Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Caveri: 'Dl Sostegni e casinò, lavorare assieme in fase conversione'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

L'assessore alle Partecipate della Regione Valle d'Aosta Luciano Caveri auspica una convergenza tra Case da gioco in vista dei lavori di conversione in legge del Dl Sostegni.

Ieri 22 marzo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, e breve l'inizio del suo iter parlamentare. Dopo lunga attesa, è finalmente in vigore il Dl Sostegni, con il quale si stanziato 32 miliardi di euro per sostenere l'economia e le famiglie italiane.

Ma dei tre quarti di tale importo che sono a disposizione delle imprese, pare che zero euro saranno destinati ai casinò, a causa della soglia massima di 10 milioni di euro di fatturato 2020 che è requisito fondamentale (assieme a una perdita di fatturato di almeno il 30 percento rispetto al 2019) per accedere ai contributi a fondo perduto.

Un primo commento "politico" arriva dall'assessore alle Partecipate della Regione Valle d'Aosta, Luciano Caveri: "Siamo in fase di studio delle misure governative per capire gli spazi per le Case da gioco, che penso debbano porsi assieme nella riflessione. Per ora non abbiamo ancora intravisto spazi certi, ma bisogna lavorarci sopra anche in fase di conversione. Vedremo anche in Valle come lavorare sul futuro del Casinò, che resta strategico per l’economia valdostana, dopo le recenti burrasche”.

 

Share