Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cts: 'Casinò e gioco, rischio medio alto con caratteristiche elevate''

  • Scritto da Amr

Il Comitato tecnico scientifico sottolinea il rischio medio alto delle attività di gioco ed evidenzia come anche in altri Paesi il settore sia oggetto di grande cautela.

"La classificazione del rischio" per le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all'interno di locali adibiti ad attività differente "già utilizzata dal Cts in tutte le fasi di rilascio delle misure contenitive per tale settore Ateco, risulta di livello medio alto con caratteristiche elevate per il rischio di aggregazione che si svolgono esclusivamente in locali al chiuso".

Lo si legge nei verbali della riunione del Comitato tecnico scientifico del 27 febbraio scorso, in riferimento alla nosta trasmessa dalla presidenza del Consiglio dei ministri e del ministero della Salute concernente la richiesta di pareri riguardanti la richiesta di parere riguardanti le misure di contenimento del contagio da Covid-19 e in vista della nuovo Dpcm, quello che infatti ha prorogato la sospensione delle attività di gioco fino al prossimo 6 aprile.

Tali esercizi, secondo il Cts, "presentano notevoli complessità nella prevenzione del contagio, anche per le numerose evidenze di utilizzo di superficio di contatto promiscuo. Un ulteriore elemento di complessità è legato alle attività statico-dinamiche dei lavoratori e dei clienti senza la possibilità di previsione dell'utilizzo della mascherina da parte di tutti i presenti negli ambienti, anche in relazione al consumo di alimenti e bevande e del fumo di tabacco che avviene nei locali da gioco".
Il Cts, inoltre, sottolinea che "anche in altri Paesi, le attività di gioco risultano tra quelle oggetto di maggiore cautela e destinatarie di misure restrittive analoghe nell'attuale contesto epidemiologico".

 

Share