Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò Venezia, fronte unito Ooss - senatore Ferrazzi su riapertura

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Incontro tra il senatore del Pd Andrea Ferrazzi e le Ooss veneziane sulla riapertura e salvaguardia del Casinò.

Se i parlamentari liguri si mobilitano a favore della riapertura e della salvaguardia del Casinò di Sanremo, se le proprietà fanno quadrato e costituiscono un tavolo di raccordo, a Venezia politica e sindacati fanno fronte comune.
Il senatore del Pd Andrea Ferrazzi, che ha peraltro presentato una interrogazione (assieme ai colleghi Lanièce e Vattuone) in materia, e le segreterie sindacali provinciali attive al Casinò di Venezia si sono infatti incontrati, oggi 20 gennaio, per dare seguito alla petizione promossa per sensibilizzare le istituzioni sulla difficile situazione della Casa da gioco veneziana -e in generale delle altre attive sul territorio nazionale- la cui operatività è ancora sospesa in ottemperanza all'ultimo Decreto ministeriale conseguente all'emergenza sanitaria.

Nello specifico, si legge in una nota congiunta del senatore Ferrazzi e dei sindacati, si è convenuto di interessare le istituzioni competenti circa la necessità di salvaguardare un'Azienda di capitale importanza per il territorio comunale sia in termini di beneficio economico a vantaggio delle politiche sociali, sia in termini occupazionali; di adoperarsi affiché le scelte future tengano in debita considerazione le Case da gioco, anche in virtù degli alti livelli di sicurezza interni garantiti da protocolli per il contenimento del Covid-19 redatti in senso maggiormente restrittivo rispetto alle norme generali previste; di riconoscere che le Case da gioco, grazie all'efficace controllo pubblico, sono di fatto presidio di legalità anche nel contrasto alla ludopatia e alla diffusione delle forme di gioco illegali; di richiedere una più efficace politica di “Ristori” nei confronti di Aziende che ad oggi hanno ricevuto contributi minimali rispetto alle perdite di fatturato evidenziate.

Obiettivo comune è quello di "dare risposte alle preoccupazioni di Azienda e lavoratori, con l'intento di minimizzare i rischi connessi al perdurare del blocco dell'attività, e nell'ottica di una riapertura che, tenuto conto della situazione sanitaria, avvenga nel più breve tempo possibile".

IL COMMENTO DI MATTEUZZI - In una nota, il funzionario Slc Cgil Matteo Matteuzzi giudica importante l'interlocuzione avuta con il senatore Ferrazzi e la conseguente firma del comunicato congiunto che "va nel senso di una maggiore attenzione nei confronti delle case da gioco e di tutti i lavoratori coinvolti.
L'obiettivo - ribadisce - resta quello di una riapertura in sicurezza che, tenuto conto della situazione sanitaria, avvenga nel più breve tempo possibile".

 

Share