Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò, Caveri: 'Paese grottesco senza decisioni in tempi certi'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

L'assessore alle Partecipate della Regione Valle d'Aosta, Luciano Caveri, critica la decisione del Governo di prorogare la chiusura dei casinò.

Nonostante i rigidi protocolli adottati, gli investimenti fatti, il documento congiunto delle tre proprietà inviato al premier Giuseppe Conte e al ministro Roberto Gualtieri, oltre che ai capigruppo parlamentari, la decisione del Governo in merito ai casinò è stata quella di confermare le precedenti disposizioni, vala dire la proroga della sospensione della loro attività dal 16 gennaio fino al 5 marzo. Una decisione, formalizzata nel Dpcm che entra in vigore appunto oggi, sabato 16 gennaio, che scontenta gli enti di riferimento, come la Regione Valle d'Aosta, proprietaria del Saint Vincent Resort & Casino e già in piena frizione con Palazzo Chigi su altri temi come la “legge anti Dpcm” da essa varata e che è stata impugnata, oppure la chiusura degli impianti da sci, un'attività economica fondamentale per la Valle.

A ciò si aggiunge il fatto che, nelle stesse ore in cui il premier firmava il nuovo Dpcm, il leader di Itala Viva Matteo Renzi annunciava l'uscita dal governo delle ministre Elena Bonetti e Teresa Bellanova, oltre che del sottosegretario Ivan Scalfarotto, mettendo in bilico la tenuta dell'Esecutivo proprio nel bel mezzo della pandemia e dell'inizio della campagna vaccinale.

Uno scenario che l'assessore alle Partecipate della Regione Valle d'Aosta, Luciano Caveri, commenta a Gioconews.it in maniera secca e sintetica: “Viviamo in un Paese ormai grottesco e senza più decisioni in tempi certi e concordati”.

 

Share