Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Inchiesta su ex amministratori Casinò, Lega: 'Verificare risvolti'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

I consiglieri della Lega Aggravi e Ganis interrogano l'assessore Caveri sulle conseguenze per azienda e proprietà dell'inchiesta su ex amministratori del Casinò di St. Vincent.

Il consiglio regionale della Valle d'Aosta torna a riunirsi il 13 e 14 gennaio e sui banchi tornano anche temi relativi al Saint Vincent Resort & Casino. A portarli, i consiglieri della Lega Vallée d'Aoste Stefano Aggravi e Christian Ganis, preccupati dalla notizie approve da fonti di stampa, secondo le quali "la procura di Cuneo ha trasmesso nel mese di novembre 2020 alla procura di Aosta, per competenza territoriale, il fascicolo d'inchiesta relativo a una presunta serie di reati patrimoniali che coinvolge alcuni passati amministratori di una società, la G.S. Strutture srl costituita il 9 dicembre 1999 dalla Gestione Straordinaria del Casino de la Vallée di St-Vincent, per i reati di truffa, procurato dissesto societario e intestazione fittizia di beni", notizia a seguito della quale "sono poi emersi i nomi dei soggetti coinvolti nella vicenda tra cui quello di un passato amministratore e collaboratore della Casa da gioco".

I due consiglieri chiedono dunque all'assessore con delega alle Partecipate, Luciano Caveri, se "la vicenda riportata dalle notizie di stampa ha o potrà avere risvolti che a vario titolo possono coinvolgere la Casinò de la Vallée e/o l'ente Regione Autonoma" e se "i soggetti coinvolti nella vicenda hanno ad oggi rapporti di collaborazione e/o incarico all'interno di una o più società partecipate (direttamente o indirettamente) dalla Regione Autonoma medesima".

 

Share