Logo

Verso il riordino: Federgioco e Pittella a confronto su ruolo casinò

Avviata una interlocuzione tra Federgioco e il senatore del Pd Gianni Pittella sul ruolo che potranno svolgere i casinò al momento del riordino dell'offerta di gioco in Italia.

Il segmento del casinò "storici" sia adeguatamente considerato come interlocutore del Parlamento, una volta che, passata l'emergenza coronavirus, si avvierà il percorso per giungere all'atteso riordino normativo dell'offerta dei giochi in Italia, presumibilmente nel corso del 2021.
Questo il tema affrontato nell'incontro che oggi, mercoledì 11 novembre, con la mediazione di Fipe Confcommercio, il presidente di Federgioco, Maurizio Salvalaio, ha avuto con il senatore Pd Gianni Pittella, vicepresidente del gruppo Pd a Palazzo Madama e capogruppo Pd in commissione Finanze.

Come noto, lo stesso sottosegretario all'Economia con delega al gioco, Pier Paolo Baretta, aveva annunciato appena qualche settimana fa l'intenzione del Governo di procedere, nel 2021, lungo la strada del riordino, un obiettivo sul quale nel 2017 era stato raggiunto quello che sembrava un punto fermo, con l'intesa che era stata raggiunta in sede di Conferenza unificata Stato, Regioni ed Enti locali, e in questo ambito si era sottolineata anche l'importanza di occuparsi non solo del gioco "pubblico", che fa capo al ministero dell'Economia e delle Finanze, ma anche dei casinò, che come noto sono tutti di proprietà pubblica e soggetti al controllo diretto del Viminale.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati