Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Campione, Consiglio Lombardia: 'No assistenza sanitaria ai residenti'

  • Scritto da Redazione

Il Consiglio della Lombardia, con i voti di Lega, FdI e FI, boccia l'ordine del giorno di Orsenigo (Pd) sul finanziamento delle spese dell’assistenza sanitaria ai residenti di Campione d'Italia.

 

Niente da fare, al consiglio regionale della Lombardia, per l'ordine del giorno sul finanziamento delle spese dell’assistenza sanitaria ai residenti di Campione d'Italia presentato da Angelo Orsenigo (Pd) nell'ambito del progetto di legge 125 “Assestamento al Bilancio 2020 - 2022 con modifiche di leggi regionali” e del relativo documento tecnico di accompagnamento.

 

Nella seduta del Consiglio di oggi, 28 luglio, l'Odg è stato bocciato, "grazie" ai voti della maggioranza di governo della regione.

 

La proposta, su 60 votanti, ha incassato 21 sì, da parte di Pd e Cinque stelle, 38 no (di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia) e un astenuto.

 

IL TESTO DELL'ODG - L'Odg ricorda che nel luglio di quest'anno “la Giunta ha stabilito di 'soprassedere, nelle more dell’approvazione dell’accordo Italo - svizzero, dalla stipula dell’intesa tra la Ats dell’Insubria ed il Comune di Campione d’Italia per la gestione ed il finanziamento delle spese dell’assistenza sanitaria ai residenti del comune di Campione d’Italia', riconducendo nell’ambito della programmazione regionale, l’erogazione di maggiori prestazioni e servizi a favore dei cittadini del comune di Campione d’Italia, nei limiti di compatibilità con le peculiarità del territorio” e che, nello stesso provvedimento, si segnala la richiesta della Regione “al presidente del Consiglio dei ministri di apertura di un tavolo di confronto per definire i presupposti per la creazione di un regime assistenziale a favore dei cittadini campionesi compatibile con le loro peculiari necessità ed esigenze, ma al tempo stesso meglio governabile sul piano dei costi e dei controlli”.
Attesa la condizione di enclave propria del Comune, la distanza dal presidio ospedaliero comasco e le due dogane da superare per raggiungere la stessa struttura sanitaria, e tenendo in considerazione il progetto di legge 125, “impegna la Giunta regionale a operare nell’ambito del bilancio regionale al fine di individuare, nelle more della definizione di un regime assistenziale a favore di Campione d’Italia, le risorse necessarie per consentire ai cittadini campionesi di poter continuare ad accedere alle prestazioni medico-sanitarie in territorio svizzero”.
Campione: assistenza sanitaria a residenti, Consiglio Lombardia boccia Odg del Pd
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.