Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lombardia: 'Prestazioni sanitarie a campionesi siano appropriate'

  • Scritto da Amr

La Regione Lombardia delibera di ricondurre le maggiori prestazioni e servizi a favore dei campionesi nell'ambito della programmazione regionale.

Con una delibera, la giunta regionale della Lombardia ha dato mandato alla Direzione generale Welfare, in accordo con Ats dell’Insubria, di "ricondurre nell’ambito della programmazione regionale l’erogazione di maggiori prestazioni e servizi a favore dei cittadini del comune di Campione d’Italia, nei limiti di compatibilità con le peculiarità del territorio, anche ai fini di ricondurre le prestazioni erogate ai principi di appropriatezza sia sotto il profilo economico che qualitativo".

La giunta ha altresì stabilito di "soprassedere, nelle more dell’approvazione dell’Accordo Italo- Svizzero, dalla stipula dell’intesa tra la Ats dell’Insubria ed il comune di Campione d’Italia per la gestione ed il finanziamento delle spese dell’assistenza sanitaria ai residenti del comune di Campione d’Italia". Nella delibera, avente per oggetto la "gestione dell'assistenza sanitaria ai residenti nel comune di Campione d'Italia per l'erogazione di maggiori prestazioni sanitarie all'interno della programmazione regionale", si richiama la richiesta che la Regione Lombardia ha fatto al presidente del consiglio dei ministri, atta a "consentire l'apertura di un apposito Tavolo di confronto per determinare i presupposti per la creazione di un regime assistenziale a favore dei cittadini campionesi compatibile con le loro peculiari necessità ed esigenze, ma anche più governabile sul piano dei costi e dei controlli" si ritiene "nelle more di revisione dell’Accordo di cui si è detto al punto che precede, di sorpassedere al rinnovo dell’intesa tra la Ats dell’Insubria ed il Comune di Campione d’Italia in considerazione del fatto che: il Comune di Campione d’Italia non hai mai ottemperato agli obblighi finanziari previsti dalla Legge 31 marzo 2005, n. 43, art. 7-bis e dalle intese siglate con le Dgr sopra richiamate; Regione Lombardia ha messo in mora il Comune di Campione d’Italia con nota prot. G1.2019.0010490; nell’Accordo italo-svizzero è previsto che l’autorizzazione a servirsi di strutture del Canton Ticino attraverso il modello E112, venga ridotta nella misura in cui la Regione Lombardia e la Asl assicurino direttamente prestazioni sanitarie ai cittadini di Campione d’Italia nell’ambito della programmazione regionale".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.