Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Alfieri (Pd): 'Campione, al lavoro su accise, regime fiscale e targhe'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il senatore del Pd Alessandro Alfieri al lavoro sul rilancio di Campione e sulla soluzione delle principali problematiche che affliggono l'enclave.

Governo al lavoro per il rilancio di Campione d'Italia e per risolvere le principali problematiche che colpiscono l'enclave. A fare il punto per Gioconews.it è il senatore del Pd Alessandro Alfieri: "Con il decreto Rilancio, in fase di conversione in legge alla Camera, prevedremo un regime fiscale rafforzato per attrarre gli investimenti e interventi in materia di accise. A tale proposito, ripresenteremo, riformulando e con parere favorevole del Governo, quello a firma del deputato di Fratelli d'Italia Alessio Butti, così da dare un segnale anche alla minoranza che stiamo lavorando, in maniera bipartisan, per risolvere le problematiche campionesi".

Un'altra questione riguarda il divieto di utilizzare targhe estere, come è prassi a Campione d'Italia. A tale proposito, Alfieri ha già presentato un emendamento alla legge di delegazione europea, al momento all'esame della 14esima commissione Politiche europee del Senato: "Sulla questione targhe è già stato trovato l'accordo e occorre solo capire attraverso quale veicolo legislativo farla passare. Il mio emendamento alla legge di delegazione europea sarà approvato come ordine del gioco, poi, appunto, si troverà il veicolo legislativo più opportuno".

Infine, ma non certo per importanza, la questione casinò, che è un po' la "madre" di tutti i problemi di Campione d'Italia. Recentemente i sindacati hanno sollecitato un incontro a diversi rappresentanti del governo: "Da parte mia, proprio oggi 1° luglio ho dato la disponibilità a incontrarli e a fare il punto. Il tema è complesso, visto che il Covid-19 ha raffreddato, ma non fermato, le manifestazioni di interesse che c'erano state fin ad allora".

Alfieri sottolinea in conclusione: "Ci sono altri aspetti della vita quotidiana dei campionesi che stiamo affrontando e che possono essere regolati attraverso scambi di note con la Svizzera. Tutto questo richiede un confronto burocratico inevitabile con le autorità elvetiche e ce ne stiamo occupando".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.