Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ooss a Governo: 'Basta rinvii su Campione, urge tavolo di confronto'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

I sindacati chiedono al Governo di attivarsi senza altri rinvii avviando un tavolo di confronto su Campione d'Italia.

"Con la presente stigmatizziamo l'atteggiamento sino ad oggi tenuto dalle istituzioni sulle tristemente note traversie dell'exclave italiana e della sua Casa da gioco, con relativa faraonica struttura abbandonata al proprio destino, senza che ad oggi nessun progetto di rilancio sia stato proposto, senza che qualcuno si sia preso la responsabilità di dire chiaramente che cosa intende fare il Governo di questo fazzoletto di terra italiana in territorio elvetico".

Lo scrivono i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Slc Cgil, Fisascat Cisl, Uilcom, Confsal Libersind e Snalc Cisal che, in una lettera agli onorevoli che "rappresentano" le citate istituzioni, dunque ai vice ministri Antonio Misiani (Mef) e Matteo Mauri (Viminale), al sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta, e al senatore del Pd Alessandro Alfieri evidenziano come "ogni nostra richiesta di incontro al fine di aprire un tavolo che, scevro da pregiudizi e con grande pragmatismo, possa ricercare una soluzione alla grave crisi occupazionale che ha travolto l'economia campionese, è caduta nel vuoto.
I vari esponenti di governo di volta in volta incontrati hanno chiesto tempo e promesso confronti a breve termine con le parti sociali, tutti impegni puntualmente disattesi.
Oggi non è più tempo di rinvii: urge che quel tavolo venga prontamente convocato o il disastro non sarà più in alcun modo sanabile. Ed è appena il caso di ricordare che la sciagura riguarda centinaia di famiglie senza più alcun reddito e un territorio che rischia di trasformarsi in un paese fantasma degno della migliore scenografia per un film dell'orrore".
Certi che "ben comprendiate la contingenza che ci porta a scrivere in questi termini", i sindacati restano "in attesa di urgente riscontro".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.