Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Legge delegazione europea: emendamenti su Campione d'Italia

  • Scritto da Vg

Nella discussione in 14esima Commissione del Senato due emendamenti riguardano le problematiche di Campione d'Italia.

 

 

Si torna a parlare anche delle problematiche relative al territorio di Campione d'Italia all'interno dell'iter parlamentare della Legge di delegazione europea 2019, che prevede la delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea. In particolare, nella discussione presso la 14ª Commissione permanente del Senato (Politiche dell'Unione europea) che analizza il testo in sede referente, sono due gli emendamenti depositati che riguardano - non il casinò - ma comunque, l'enclave. Il primo, a firma del relatore, prevede che al comma 1, allegato A del testo in esame, venga soppressa la seguente direttiva: "7) direttiva (UE) 2019/475 del Consiglio, del 18 febbraio 2019, recante modifica delle direttive 2006/112/CE e 2008/118/CE per quanto riguarda l'inclusione del comune italiano di Campione d'Italia e delle acque italiane del Lago di Lugano nel territorio doganale dell'Unione e nell'ambito di applicazione territoriale della direttiva 2008/118/CE (termine di recepimento: 31 dicembre 2019)".

EMENDAMENTO ALFIERI - L'altro emendamento su Campione d'Italia è invece quello presentato dal senatore del Partito Democratico Alessandro Alfieri il quale chiede di inserire l'Articolo 20-bis così formulato: "(Principi e criteri direttivi per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni della Direttiva (UE) 2019/475 del Consiglio, del 18 febbraio 2019, recante modifica delle direttive 2006/112/CE e 2008/118/CE per quanto riguarda l'inclusione del comune italiano di Campione d'Italia e delle acque italiane del Lago di Lugano nel territorio doganale dell'Unione e nell'ambito di applicazione territoriale della direttiva 2008/118/CE)
1. Il Governo adotta, entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, uno o più decreti legislativi per l'adeguamento della normativa nazionale alla direttiva (UE) 2019/475 del Consiglio, del 18 febbraio 2019, recante modifica delle direttive 2006/112/CE e 2008/118/CE per quanto riguarda l'inclusione del comune italiano di Campione d'Italia e delle acque italiane del Lago di Lugano nel territorio doganale dell'Unione e nell'ambito di applicazione territoriale della direttiva 2008/118/CE).
2. Nell'esercizio della delega di cui al comma 1, il Governo osserva, oltre ai principi e criteri direttivi generali di cui all'articolo 32 della legge n. 234 del 2012, anche i seguenti principi e criteri direttivi:
a) apportare al Codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, apposite modifiche al fine di garantire ai residenti nel comune di Campione d'Italia la non applicazione delle disposizioni in materia di immatricolazione dei veicoli di cui all'articolo 93, commi 1-bis, 1-ter e 1-quater, del medesimo Codice".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.