Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Comune Campione, si licenziano 4 dipendenti

  • Scritto da Redazione

Quattro dipendenti del Comune di Campione rassegnano le proprie dimissioni dal servizio per giusta causa: per mancato pagamento degli arretrati non versati dal 2017.

Quattro dipendenti del Comune di Campione hanno rassegnato le proprie dimissioni dal servizio per giusta causa "per mancato pagamento degli arretrati non versati dal 2017 a giugno 2019 e tredicesime mensilità, oltre che la certificazione del Tes/Tfr fino ad ora maturato".

Questo quanto si legge nei verbali di deliberazione firmati dal commissario prefettizio Giorgio Zanzi il quale "delibera di accettare le dimissioni qualificate quali volontarie presentate dai dipendenti comunali a tempo indeterminato", in particolare per tre assistenti scelti nel servizio di Polizia locale e per un collaboratore del settore di ufficio postale.
 
La comunità di Campione ancora è sotto pressione e le dimissioni di quattro dipendenti comunali sono la risposta alla critica situazione che si respira da anni.
 
Dal primo agosto il collocamento in disponibilità di 31 dipendenti comunali, tra addetti al Servizio controllo del Casinò di Campione d'Italia e di categoria "D" appartenenti ad altre aree.
 
Lo ha disposto una delibera del commissario prefettizio del Comune, Giorgio Zanzi, che ritiene "improcrastinabile dare corso ai provevdimenti conseguenti il dichiarato dissesto finanziario" e considerando che "la nuova dotazione organica non prevede più il personale appartenente" al Servizio Controllo Casinò e, pertanto, "per gli stessi si può già prevedere alla dichiarazione di esubero, non essendo necessario provvedere ad alcuna valutazione, con conseguente inserimento in graduatoria per la determinazione delle eccedenze".
 
Zanzi dichiara dunque in eccedenza "tutto il personale assegnato al Servizio Controllo, compreso il personale amministrativo, nonché tutto il personale appartenente alla categoria 'D' alle dipendenze delleEnte in forza di contratti di lavoro a tempo indeterminato".
 
LA LETTERA AI DIPENDENTI - La pubblicazione della delibera è accompagnata da una lettera in cui Zanzi evidenzia ai dipendenti collocati in disponibilità che "le tristi vicende che hanno riguardato il Comune di Campione d'Italia mi hanno purtroppo imposto di adottare questa decisione cui sono giunto al termine di un percorso giuridicamente e soprattutto umanamente molto difficile. Ho ritenuto che, a fronte dell'ineluttabilità della determinazione, nell'interesse dell'Ente e di voi stessi dipendenti, fosse opportuno accelerare al massimo i tempi di questa decisione, onde togliervi il prima possibile dallo stato di incertezza che dura da troppo tempo. Sono conscio di aver dovuto assumere una decisione che chiude un'epoca della storia di questo Comune e mi sento il carico di una tale reponsabilità".
 
Dopo questa deliberazione, ha anticipato Zanzi, "ne farà seguito un'altra analoga che riguarderà il personale dichiarato in eccedenza a seguito della graduatoria in via di predisposizione".

In totale, infatti, sono 68 i dipendenti che saranno collocati nelle liste regionali.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.