Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Comune Campione, Zanzi: 'Incarichi agli avvocati Lucchetti e Manzi'

  • Scritto da Redazione

Il commissario Zanzi, con una deliberazione, incarica due avvocati, Daniele Lucchetti e Andrea Manzi, per la difesa in Consiglio di Stato.

Il commissario prefettizio del Comune di Campione Giorgio Zanzi delibera "di conferire incarico agli avvocati Daniele Lucchetti, con studio a Como e Andrea Manzi con studio a Roma, per rappresentare e difendere il Comune di Campione d’Italia nella fase del giudizio di merito avanti il Tribunale regionale amministrativo per il Lazio, sezione terza, di cui all'ordinanza sul ricorso R.G. n. 12983/2018 proposto da un gruppo di dipendenti comunali".

Questo quanto pubblicato nell'albo pretorio del Comune di Campione, in merito al ricorso presentato dai dipendenti comunali. Il commissario prefettizio, dunque, ha nominato due avvocati per la difesa in Consiglio di Stato.
 
"Il commissario - si legge ancora nella deliberazione - delibera di dare atto che le risorse quantificate in 6mila euro, oltre spese accessorie di legge per sostenere la spesa derivante dalla presente deliberazione, troveranno copertura alla specifica missione.
 
Il commissario specifica di demandare al competente ufficio l'adozione di ogni atto inerente e conseguente la presente deliberazione ivi compreso la formalizzazione dell’impegno di spesa e di dichiarare il presente provvedimento, in considerazione dei termini temporali ivi previsti, immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4) del Tuel".
 
"In data 13 agosto 2018 - si legge nella premessa - è stata assunta dalla Giunta comunale la deliberazione n. 64 avente oggetto ‘Rideterminazione dotazione organica dell’ente, dichiarazione di eccedenza del personale e conseguenti adempimenti'.
 
La gran parte dei dipendenti comunali ha proposto ricorso avanti il Tar del Lazio per l'annullamento previa sospensione dell’efficacia, della succitata deliberazione di Giunta Comunale.
 
Il Tribunale regionale amministrativo per il Lazio, sezione prima, con ordinanza n. 1467 pubblicata il 4.3.2019 nell’accogliere l’istanza cautelare avanzata dai ricorrenti ha sospeso l’efficacia della D.G.C. n. 64/2018 fissando la trattazione di merito del ricorso in data 19.11.2019.
 
Il Comune di Campione d'Italia non si è costituito in primo grado avanti il Tar Lazio a cui ha fatto seguito l'accoglimento dell'istanza cautelare e la fissazione, per la trattazione del merito del ricorso, dell'udienza pubblica del 19 novembre 2019".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.