Logo

Modifiche codice strada, fuori i residenti di Campione

Presentati gli emendamenti in commissione Trasporti alla Camera su modifiche al Codice della strada: le disposizioni non si applicano ai residenti di Campione D'Italia.

Nella giornata di ieri, martedì 2 luglio, i relatori Diego De Lorenzis (M5S) e Giuseppe Cesare Donina (Lega) hanno presentato alla nona commissione Trasporti alla Camera, un emendamento, all'articolo 5 sul disegno di legge sulle "Modifiche al codice della strada", che prevede che alcune disposizioni non siano applicabili ai residenti del Comune di Campione D'Italia.

Si tratta della stessa richiesta che era stata avanzata nel corso dell'esame del Dl Crescita e che era stata dichiarata inammissibile. 

In particolare i relatori chiedono che "per quanto attiene la circolazione dei veicoli immatricolati all'estero, che ai residenti nel Comune di Campione d'Italia non si applichino le disposizioni contenute all'articolo 93 del Codice, che vietano "a chi ha stabilito la residenza in Italia da oltre sessanta giorni", di "circolare con un veicolo immatricolato all'estero" e che prevedono che "nell'ipotesi di veicolo concesso in leasing o in locazione senza conducente da parte di un'impresa costituita in un altro Stato membro dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo che non ha stabilito in Italia una sede secondaria o altra sede effettiva, nonchè nell'ipotesi di veicolo concesso in comodato a un soggetto residente in Italia e legato da un rapporto di lavoro o di collaborazione con un'impresa costituita in un altro Stato membro dell'Unione europea o aderente allo Spazio economico europeo che non ha stabilito in Italia una sede secondaria od altra sede effettiva, nel rispetto delle disposizioni contenute nel codice doganale comunitario, a bordo del veicolo deve essere custodito un documento, sottoscritto dall'intestatario e recante data certa, dal quale risultino il titolo e la durata della disponibilità del veicolo.
 
In mancanza di tale documento, la disponibilità del veicolo si considera in capo al conducente" e che "nell'ipotesi di cui al comma 1-bis e ferma restando l'applicazione delle sanzioni previste dal comma 7-bis, se il veicolo non è immatricolato in Italia, l'intestatario chiede al competente ufficio della motorizzazione civile, previa consegna del documento di circolazione e delle targhe estere, il rilascio di un foglio di via e della relativa targa, ai sensi dell'articolo 99, al fine di condurre il veicolo oltre i transiti di confine.
 
L'ufficio della motorizzazione civile provvede alla restituzione delle targhe e del documento di circolazione alle competenti autorità dello Stato che li ha rilasciati".
 
TESTO DELL'EMENDAMENTO - "All'articolo 5 - si legge nel testo - al comma 1, dopo la lettera b), aggiungere la seguente: b-bis) all’articolo 93: 1) al comma 1-ter, ovunque ricorrano, dopo le parole: 'Spazio economico europeo' sono inserite le seguenti: 'o nella Repubblica di San Marino, nella Città del Vaticano, in Svizzera, nel Principato di Monaco.
 
Dopo il comma 1-quater, è inserito il seguente: '1-quinquies. Le disposizioni di cui ai commi 1-bis, 1-ter e 1-quater non si applicano ai residenti nel comune di Campione d’Italia".
 
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.