Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casino games fra crescita e 'nuova' normalità

  • Scritto da Amr

Il provider di slot e table games online Habanero traccia un bilancio assai positivo per il 2021 e precorre i trend per il mercato per i prossimi mesi.

Il mese di dicembre 2021 segna il nono anniversario della comparsa delle slot online sul mercato italiano, in un momento in cui i casinò games stanno attraversando un vero e proprio stato di grazia, complice il cambio di abitudini di molti giocatori conseguente alle restrizioni al gioco terrestre durante la pandemia di Covid, ma non solo.

Un trend attestato anche da molti provider di giochi online, a cominciare da Habanero, popolare fornitore di slot e table games "a distanza", come evidenzia il suo head of business development Europe, Arcangelo Lonoce.

"La performance del mercato italiano è stata influenzata in modo significativo dai diversi scenari che abbiamo attraversato quest'anno.
Come sappiamo, tutto il retail è stato forzatamente chiuso durante il lockdown che ci è stato imposto all'inizio del 2021 ma gli eventi sportivi hanno continuato ad andare avanti a differenza di quanto è accaduto all'inizio del 2020, quando tutto si è fermato completamente.
Per questo motivo Habanero ha registrato un picco significativo nella crescita di anno in anno nel 2021 rispetto al 2020, con il primo trimestre dell'anno in corso che ha visto risultati spettacolari e che è diventato il nostro trimestre di maggior successo fino ad oggi".

Detto questo, prosegue Lonoce, "gli incredibili risultati che abbiamo riscontrato nel primo trimestre, come previsto, si sono stabilizzati da quando le restrizioni sono state allentate e i negozi retail hanno riaperto. Ed è allora che è iniziato il ritorno alla normalità, fatto scontato data la passione dell'Italia per i giochi terrestri.
Tutto sta per cambiare. Lo spazio online in effetti ora è in uno stato di conservazione piuttosto che di crescita, e ora che i mercati online e terrestri hanno ripristinato il loro equilibrio siamo davanti ad un nuovo scenario, che appare molto diverso da quello del 2019.

Mentre la pandemia ha certamente favorito una migrazione di massa di giocatori dagli spazi terrestri a quelli virtuali, ha accelerato un passaggio in qualche modo inevitabile all'online, in corso da tempo, con lo spazio online che ora rappresenta una quota del 20 percento nel mercato italiano. Il doppio rispetto al 10 percento che aveva in origine.

Accanto a ciò, si sono verificati alcuni massicci cambiamenti all'interno del mercato data l'entità delle fusioni e delle acquisizioni che si sono succedute per tutto il 2021. In particolare, l'acquisizione di Lottomatica (che copre online e retail) da parte di Gamenet Group, a seguito della sua vendita da parte di Igt, ha dato una forte scossa al business del gioco, aprendo nuovi scenari e tante opportunità in termini di nuove quote di mercato".

Secondo l'head of business development Europe di Habanero, inoltre, "il mercato è più sano ora di quanto non abbiamo mai visto prima, nonostante il divieto di pubblicità, che dovrebbe davvero essere rivisto poiché non va a vantaggio delle entità autorizzate e certamente non protegge i giocatori, poiché l'illegalità è ancora presente. I legislatori dovrebbero davvero fare di più per sostenere la crescita regolamentata per questo motivo poiché pone un enorme punto interrogativo sul futuro dello spazio online, fungendo da ostacolo ai mercati regolamentati in generale, poiché è all'interno dello spazio regolamentato che possono essere effettivamente attuate misure più solide di protezione dei giocatori più vulnerabili.

Nel complesso, per un operatore regolamentato come Habanero è stato un anno positivo: "Abbiamo stretto accordi con alcuni entusiasmanti operatori emergenti, nonché operatori chiave nel mercato come 888, LeoVegas, Snai e William Hill. Non vediamo l'ora di avere ulteriori successi da condividere con la nostra rete di partner sempre in crescita e siamo fiduciosi che il mercato italiano abbia un immenso potenziale per il futuro".

Share