Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Il futuro del gioco online, tra multicanalità e concentrazioni

  • Scritto da Amr

Christian Tirabassi, senior partner di Ficom Leisure, analizza il futuro del gioco online, anche alla luce di quanto emerso nel panel di Sbc Digital Italia.

"L’omnicanalità è un modello consolidato e vincente nel mercato italiano", ma questa affermazione è stata "accelerata dal lockdown effetto della pandemia".
Questa la sintesi e le riflessioni di Christian Tirabassi, senior partner di Ficom Leisure che ha moderato il panel "La grande corsa del gioco online”, organizzato nella seconda giornata di Sbc Digital Italia – Il futuro del gioco in Italia, evento organizzato da Sbc e Gioco News.

"Come M&A (Mergers and Acquisitions) advisors vediamo che gli operatori vogliono accelerare l’integrazione dei canali", osserva Tirabassi. Più in dettaglio, "gli operatori land-based (gaming halls, bingo, agenzie di scommesse) guardano all’integrazione con un'offerta online che possa essere distribuita presso la loro rete, magari con lo stesso
brand", mentre gli "operatori puri online guardano all’integrazione con reti fisiche di gioco (gaming halls, bingo, agenzie di scommesse) oppure con reti di Pvr".

Secondo Tirabassi, "queste dinamiche possono solo in parte essere di natura organica, ma soprattutto via acquisizioni e joint-ventures".
Inoltre, "esiste anche un elemento relativo alla dimensione degli operatori e sembra chiaro ormai che il quadro normativo italiano del settore del gioco spinge a concentrazioni di operatori sempre più grandi e presenti su tutti i prodotti di gioco (con diverse concessioni – slots, scommesse".

Osservatore attento del settore, Tirabassi, nota anche che "gli operatori di gioco online stanno lavorando sempre più nel sofisticare l’offerta, anche valutando acquisizioni di aziende di sviluppo e distribuzione prodotto così da avere un'offerta di prodotto esclusiva".

 

Share