Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Scadenza concessione online, Tar sospende interruzione raccolta

  • Scritto da Amr

Il Tar del Lazio ha accolto la domanda cautelare monocratica contro l'interruzione della raccolta di un operatore di gioco online con concessione in scadenza.

Con un decreto, il Tar del Lazio ha "accolto la domanda di misura cautelare monocratica" avanzata dai legali del concessionario di gioco online E-Play 24 Ita Limited, che hanno presentato ricorso contro i provvedimenti con i quali l'Agenzia delle dogane e dei mopnopoli, comunicando che la convenzione di concessione per il gioco online scadrà il 5 aprile 2021, dispongono l'interruzione della raccolta di gioco dal giorno successivo.

La definizione del giudizio in camera di consiglio ci sarà il 31 marzo, abbraviando della metà i termini stabiliti dal codice di procedura amministrativa.

Nel decreto, i giudici ritengono "sussistenti i presupposti dell’estrema gravità ed urgenza richiesti dall’art. 56, primo comma, del c.p.a., stante l’oggettiva ed immediata lesività del provvedimento impugnato", ma vi "si può senz’altro porre rimedio ai rappresentati pregiudizi differendo l’esecuzione del predetto provvedimento ai soli fini della continuazione dell’attività di raccolta del gioco gestita dalla parte istante". Tali circostanze "unitamente alla sussistenza delle ragioni di urgenza e di congruità processuale, rappresentate nella domanda ex art. 53 del c.p.a., inducono a concedere sia la misura cautelare richiesta con effetti sino e non oltre la data della camera di consiglio utile del 31 marzo 2021, che l’abbreviazione dei termini per la fissazione della prevista camera di consiglio, nel cui contesto potranno essere assunte le eventuali determinazioni collegiali idonee alla definizione del giudizio nello stato in cui versa".

 

 

Share