Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casino games, a luglio la spesa sfiora i 93 milioni di euro

  • Scritto da Amr

Ecco com'è andato luglio per i casino games dot it e quali sono le quote di mercato degli operatori.

Non si arresta, il lungo momento positivo dei casino online "dot it", ossia in possesso di una licenza per operare in Italia, anche se la fine del lockdown ha riportato le abitudini degli italiani su un terreno più "fisico" e meno virtuale, pure in materia di gioco.
A luglio 2020, secondo le elaborazioni di Gioconews.it su dati degli operatori, la spesa dei giochi di sorte a quota fissa e di carte in solitario è stata pari a 92.973.815, risultato che si ottiene sottraendo alle giocate, pari a 2.591.605.986 euro, le vincite, che sono ammontate a 2.498.632 euro. La spesa di luglio 2019 era stata di 64,4 milioni di euro, la crescita su base annua si attesta dunque a circa il 31,7 percento. Ma se poi si paragona luglio 2020 al mese precedente si registra addirittura una diminuzione della spesa: a giugno scorso, era infatti stata pari a 98.658.382 euro.
Le giocate di luglio, infine, sono state un totale di 30.655.827.

LE QUOTE DI MERCATO - Quanto alle quote di mercato, domina Reel Italy Ltd con il 12,48 percento, mentre Sisal Entertainment Spa ne detiene l'8,51 percento, Snaitech Spa il 7,81 e Lottomatica Scommesse Srl il 7,03.
Continua a crescere anche la quota di mercato di Oia Services Limited, che raggiunge quota 0,86 percento.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.