Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casino games, a giugno spesa in crescita ma non c'è il boom di maggio

  • Scritto da Amr

Continua a crescere la spesa sui casino games 'dot it', ma meno rispetto a maggio.

Il ritorno a una parziale normalità influenza, forse, anche l'andamento dei casino games "dot it", ossia in possesso di una regolare licenza per l'esercizio in Italia. A giugno 2020, secondo le elaborazioni di Gioconews.it su dati degli operatori, la spesa è stata infatti pari a 98.658.382 euro, un risultato che si ottiene dalla differenza tra il movimento netto (2.645.042.336 euro) e le vincite (2.546.383.954 euro), mentre le giocate sono state 31.721.

Rispetto a giugno 2019, la crescita cresce e anche di molto, il 36 percento circa, visto che l'anno scorso era stata di "soli" 62,5 milioni di euro, ma rispetto a maggio 2020 è in calo, visto che in quel mese aveva raggiunto quota 105 milioni di euro.

LE QUOTE DI MERCATO - Quanto alle quote di mercato di giugno, ancora una volta "regna" Reel Italy Ltd, che detiene il marchio PokerStars.it, con il 13 percento, seguita da Sisal Entertainment con l'8,69 percento, da Lottomatica con il 7,49 percento e da Snaitech con 7,15 percento. Da segnalare l'ulteriore rafforzamento di Oia Services Limited, che tocca quota 0,74 percento.

 

Share