Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò social per cavalcare crescita del mercato del gaming

  • Scritto da Ac

Oggi il gioco è disponibile ai consumatori in ogni momento e su tutti i dispositivi: ciò impone agli operatori di casinò di adeguare la propria offerta puntando sul social.

 

Sono oltre 2,5 miliardi i giocatori attivi in tutto il mondo, secondo gli analisti, e spenderanno 152,1 miliardi di dollari in giochi nel 2019, per un aumento del 9,6 percento su base annua. In particolare, secondo un rapporto di Global Market Insight dedicato al settore, si prevede che la spesa nei giochi salirà a 196 miliardi di dollari entro il 2022.

Il mercato globale dei giochi continua dunque a crescere a un ritmo significativo, ma alcuni segmenti cresceranno più di altri. Il social gaming è uno di quei segmenti, insieme al social casino, inteso come sottoinsieme del social gaming stesso. In particolare, nel rapporto di Global Market Insight si specifica che: "Il mercato del social gaming sta crescendo rapidamente a causa della crescente adozione di tecnologie di gioco avanzate, all'aumento dei livelli di reddito, al basso costo dei giochi, all'aumento dei contenuti online e alla loro distribuzione digitale, che consentono agli utenti di scaricare i contenuti sui loro sistemi. È probabile che generi di social game popolari, come i social casino, favoriscano la crescita del mercato durante il periodo di previsione a causa dell'aumento del traffico di social gaming". Ecco perché così tante società di gioco stanno iniziando a guardare in questa direzione. Il gioco punta molto sul “gioco d'azzardo sociale” e si basa sui numeri relativi all'utilizzo delle app attuali. Tra le società internazionali attive nello sviluppo di tecnologie e giochi “social” si registrano: Activision Blizzard, Tapinator, Glu Mobile, Zynga e Huya.

I MODELLI POSSIBILI - Un altro rapporto descrive il sottoinsieme del “casinò sociale” come segue: "Il casinò sociale è un sottosegmento dei giochi social che consente di intrattenersi con giochi “sociali” basati sulle regole dei casinò, che si ispirano cioè alle versioni in denaro reale dei giochi da casinò. Il gioco casinò social rappresenta un gioco d'azzardo con una valuta virtuale senza possibilità di perdite o guadagni reali. In generale, ci sono due modelli di business impiegati nel settore dei giochi da casinò social chiamati 'Up-front' e 'Free game' (o 'freemium', oppure ancora 'free-to-play') in base al diverso modello commerciale. Le diverse categorie o tipi di i giochi social sono in stile casinò, come: poker e slot, oppure bingo e vari altri giochi da tavolo". Il rapporto specifica anche che si prevede che il mercato globale dei casinò social aumenterà a tassi di crescita elevati durante il periodo compreso tra il 2018 e il 2022. Il mercato globale dei casinò social è supportato da vari fattori di crescita, come il numero crescente di utenti di social media, della popolazione mondiale in generale e della penetrazione degli smartphone a livello globale.
 
LA SFIDA DELLA MULTICANALITA' - Insomma, per le case da gioco di tutto il mondo, diventa impossibile restare a guardare a questo grande cambiamento sociale e tecnologico senza adeguare la propria offerta tentando a cavalcare le nuove opportunità. I casinò social, probabilmente, rappresentano una forma di “ibridazione” in termini di prodotto in quanto permettono di “coltivare” la passione degli utenti verso determinati tipi da gioco tipici dei casinò, pur offrendoli in altre forme e in altri canali. E in altre modalità. La vera sfida, evidentemente, è quella di mantenere quegli stessi utenti all'interno delle strutture o, meglio ancora, di attirarne di nuovi: il che significa sapersi attrezzare opportunamente con un'offerta multicanale. Una sfida, peraltro, che gli operatori del gioco (e non solo quelli del casinò) condividono con tutti gli altri settori caratterizzati da una forte propensione al retail. Ma non è tutto. Oggi, anche in virtù dell'entrata in vigore del divieto di pubblicità dei giochi, almeno in Italia, si aggiunge anche l'ulteriore problematica di non poter promuovere le proprie struttura tra i consumatori. Ecco quindi che un'attività social, ma non solo in termini di comunicazione, può rivelarsi doppiamente vincente.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.