Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tiso (Sisal): 'Responsabilmente, da noi si gioca così!'

  • Scritto da Amr

Marco Tiso, responsabile online gaming Sisal, evidenzia gli sforzi fatti in Italia per regolamentare efficacemente il mercato dell'online. 

“Il mercato del gioco online in Italia si è dimostrato particolarmente efficace nel contrasto al gioco illegale e nella promozione di un gioco responsabile grazie a un delicato equilibrio della regolamentazione tra tassazione adeguata e misure di protezione del consumatore”. Con queste parola Marco Tiso, responsabile online gaming Sisal, fotografa la situazione attuale del gaming virtuale, guardando però al futuro: “Come ulteriori margini di crescita, crediamo soprattutto in una evoluzione dei casinò Games attraverso il mobile che permetterà l’utilizzo dei più moderni device digitali; su questo fronte in particolare ci fa ben sperare l’apertura di Google per la pubblicazione delle App di gioco all’interno dello Store per tutti i cellulari Android”.

Quali aspettative nutrite per il nuovo bando del gioco online e quali saranno gli effetti dell'allargamento del mercato a nuovi competitor? “L’ingresso di nuovi operatori permetterà di far emergere ulteriormente il cosiddetto mercato 'grigio' e allo stesso tempo aumenterà la competizione nel settore, portando dei benefici al consumatore in termini di offerte e quote sempre più ricche e competitive”.
Quali sono le strategie e i prodotti su cui vi concentrerete nel 2018?
“Nel 2018 il nostro focus sarà senza dubbio rendere la nostra offerta di gioco sempre più omnicanale. In particolare la nostra strategia punta sul Mobile, che a breve diventerà il principale canale di gioco, e sui servizi digitali per i consumatori retail. Infatti a nostro avviso un aspetto chiave è utilizzare al meglio la tecnologia, soprattutto quella presente sugli smartphone, per migliorare l’user experience e ridisegnare il customer journey per un cliente che vive la propria esperienza di gioco utilizzando sia il sito web/mobile sia i punti vendita. A livello di prodotti, da sempre come Sisal siamo concentrati sui giochi soft come Lotterie, Bingo e Quick Games, con una spesa del cliente limitata”.
Quanto è importante in casa Sisal la legalità del gioco e la tutela del consumatore?
“Sisal è sempre stata in prima linea sui temi del gioco responsabile e della legalità, e da anni lavora a stretto contatto con Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per un continuo miglioramento delle misure a tutela del consumatore, mettendo a disposizione le risorse al fine di individuare soluzioni e strumenti ulteriori rispetto a quelli esistenti per rendere sempre più sostenibile l'intero settore del gioco online. Siamo molto soddisfatti della recente pubblicazione del nuovo protocollo di gioco che prevede l’autoesclusione da tutti i siti di gioco, e non solo dal singolo operatore su cui il cliente sta giocando in quel momento; inoltre a livello Sisal stiamo lavorando, grazie ai nostri tool di Crm (costumer relationship management Ndr) a un sistema di identificazione predittiva dei potenziali giocatori problematici in modo da intercettarli prima che arrivino a una condizione di gioco patologico. In generale crediamo che sia fondamentale che il gioco resti un divertimento e la spesa del cliente sia contenuta al pari di altre forme di intrattenimento come cinema, stadio, etc. Questo permette non solo al cliente di giocare in tutta serenità ma anche all’operatore di avere dei giocatori più fedeli che possano continuare a giocare nel tempo. Tutte queste iniziative sul gioco online si inseriscono in un programma più ampio di gioco responsabile che propone un modello di intrattenimento equilibrato e consapevole, certificato secondo i più alti standard internazionali e ispirato dalle best practice di settore. I principali nemici del nostro mercato sono infatti l’illegalità e il gioco problematico: il gioco patologico rischia di rovinare il settore ed è quindi fondamentale agire al meglio su questo fronte”.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.