Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Michigan: i casinò di Detroit raddoppiano gli incassi

  • Scritto da Mc

Il 2021 si chiude per i casinò di Detroit, in Michigan, in crescita di oltre il 100 percento rispetto all'anno precedente.

In questi tempi pandemici le analisi sull'andamento delle attività, di gioco nel "caso" che noi trattiamo, si fanno con difficoltà, perchè le chiusure e riaperture, nonchè le limitazioni all'operatività e agli spostamenti rendono fortemente sbilanciati, nel bene e nel male, i dati. Fatta questa premessa, c'è da registrare che i tre casinò di Detroit, città del Michigan, registrano un fatturato di 1,29 miliardi di dollari nel 2021, in aumento di oltre il 100 percento rispetto al 2020, un anno fortemente influenzato dalla pandemia. Più significativo è semmai il raffronto con il 2019, quanto l'asticella aveva toccato la quota record di 1,454 miliardi di dollari, il che vuol dire che i casinò hanno chiuso l'anno passato con un risultato positivo e in sostanziale pari.

Nel 2021 le slot, che hanno generato 998,8 milioni di dollari, hanno rappresentato il 77 percento dei ricavi. I giochi da tavolo, nel frattempo, hanno fruttato 268 milioni di dollari e le scommesse sportive al dettaglio hanno prodotto entrate per 26,95 milioni, secondo i numeri pubblicati dal Michigan Gaming Control Board. I totali non includono le entrate del gioco d'azzardo online, che vengono riportate separatamente.

L'Mgm Grand Detroit guida il mercato con una quota del 43 percento, il MotorCity Casino ne detiene il 35 percento, mentre il Greektown Casino il 22 percento.
Anno su anno, le entrate legate alle slot e ai giochi da tavolo sono aumentate del 104,2 percento a 1,27 miliardi di dollari nel 2021 e tutti e tre i casinò hanno registrato entrate in crescita di quasi o più il 100 percento. Mgm Grand Detroit ha registrato entrate per 554 milioni, il MotorCity per 438,3 milioni e il Greektown per 274,5 milioni.

I tre casinò hanno pagato 102,6 milioni di tasse allo stato del Michigan, con un aumento di oltre il 100 percento rispetto ai 50,3 milioni del 2020. Alla città di Detroit sono invece andati 160,8 milioni di dollari, tra tasse sulle giocate e canoni di concessione.

 

Share