Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Censi (Lega): 'Nell'interesse di Lugano la solidità di Campione'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il consigliere municipale di Lugano Andrea Censi commenta la risposta del sindaco Foletti alla sua interrogazione sui debiti di Campione d'Italia.

"Auguro tutto il bene possibile a Campione d'Italia e al suo Casinò: è anche nel nostro interesse avere un vicino e un partner solido. il mio disappunto è nel vedere come ci siano tuttora stipendi superiori alla norma a Campione e non vorrei che l'enclave ricascasse negli errori precedentemente commessi. Spero all'inverso che si risollevi, in quanto avere un vicino povero non fa bene neanche a noi. Certamente gli anni d'oro di Campione non torneranno più ma l'auspicio che mi sento di fare è che torni solida, finanziariamente sostenibile e autosufficiente".

Con queste parole il consigliere municipale della Lega dei ticinesi, Andrea Censi, commenta la risposta che il sindaco di Lugano Michele Foletti gli dato in merito all'interrogazione posta sui debiti che Campione d'Italia ha nei confronti di Lugano.

"Qualche settimana fa - racconta - avevo ricevuto una lettera firmata dal sindaco di Campione, Roberto Canesi, nella quale mi rassicurava che gli stipendi dei dipendenti comunali erano giusti e conformi, e che la posizione debitoria era stata saldata, e invece le cifre cantano, e non sono così. Ci sono ancora oltre 400mila franchi di scoperot e quando avevo presentato l'interrogazione ancora di più. Quanto erano uscite le informazioni sugli stipendi che alcuni dipendenti comunali campionesi ancora percepiscono, mi è sembrato giusto fare un po' di chiarezza e rendere edotta la cittadinanza, anche campionese, su quanto sta facendo la nuova amministrazione. Alcuni stipendi restano ancora decisamente alti e lo sarebbero anche per un dipendente in Svizzera, dove il costo della vita è più elevato".

 

Share