Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Louisiana, la corsa dei casinò alle scommesse sportive

  • Scritto da Vg

I casinò della Louisiana fanno richiesta in massa per avere una licenza per le scommesse sportive.

Tredici dei venti casinò tradizionali della Louisiana hanno già fatto domanda per gestire le scommesse sportive - gli altri sette dovrebbero fare domanda prima della scadenza del 1 gennaio 2022 - e i primi richiedenti sono vicini a poter iniziare a prenotare scommesse su baseball, calcio e altri eventi.

Il principale regolatore del gioco d'azzardo, Ronnie Johns, ha il potere di firmare un "certificato di funzionamento temporaneo" che consentirebbe immediatamente a un casinò di iniziare a offrire scommesse sportive, almeno per le scommesse di persona e in loco.
"È possibile, ma dubito seriamente che ne avrò qualcuno da firmare nelle prossime due settimane", ha detto Johns, che presiede il Gaming Control Board. "Ma molto presto emetterò delle raccomandazioni".

Il Gcb è ancora in attesa dei risultati del controllo richiesto dalla Polizia di Stato della Louisiana su operatori, personale e procedure. I casinò sono tenuti a creare una lounge che limiti l'accesso agli scommettitori di età pari o superiore a 21 anni. Anche tutti questi piani e procedure di sicurezza devono essere oggetto di revisione.

Johns osserva che l'uragano Ida ha ritardato il processo di circa due settimane poiché i militari che si occupavano delle indagini sono stati riassegnati al salvataggio e al recupero dalla tempesta. Ora sono tornati a fare gli studi di idoneità richiesti sulle applicazioni per le scommesse sportive.

Molti dei casinò sono pronti a partire, una volta che l'iter burocratico sarà ultimato, secondo Wade Duty, direttore esecutivo della Louisiana Casino Association. L'organizzazione con sede a Baton Rouge è l'associazione di categoria per i venti cosiddetti stabilimenti "mattoni e malta" che lo stato ha concesso in licenza e che gestiscono casinò su battelli fluviali, ippodromi e, a New Orleans, a terra.

Inizialmente, le scommesse verranno accettate solo nelle sale di scommesse sportive temporanee all'interno di un casinò, ha affermato Duty. Molti casinò stanno costruendo strutture multimilionarie con televisori e altri servizi. Le 80 pagine di nuove leggi e le 30 pagine di nuovi regolamenti consentiranno anche le scommesse sportive su smartphone e computer.
Ciascuno dei venti casinò redigerà un contratto con due fornitori per gestire geofencing, software e altre apparecchiature per le scommesse al telefono e online. A differenza dei casinò, che sono già stati indagati dalla Polizia di Stato, gli appaltatori hanno bisogno di una revisione completa che richiede tempo, ha affermato Duty.

Inoltre, la Louisiana Lottery Corp. è stata autorizzata a supervisionare i chioschi di scommesse sportive che saranno collocati nei bar e nei ristoranti che servono alcolici. La Llc sta ancora lavorando alle sue regole e non si aspetta di essere attiva fino a gennaio o dopo.

I CASINO TRIBALI - Nel frattempo, il Paragon Casino Resort, di proprietà della tribù Tunica-Biloxi della Louisiana a sud di Marksville, ha aperto mercoledì la sua sala scommesse. Diverse stazioni televisive hanno mostrato Joe Horn, il wide receiver in pensione dei New Orleans Saints, entrare nel nuovo spazio del casinò e piazzare la prima scommessa. Horn ha giocato un parlay longshot con una grande vincita, in cui Horn ha dovuto scegliere i vincitori in sette partite per vincere la sua scommessa.

Paragon e altri quattro casinò della Louisiana di proprietà di tribù di nativi americani sono autorizzati dal governo federale e non regolamentati dallo stato. I loro patti consentono ai casinò dei nativi americani di gestire giochi approvati dagli elettori dello stato. Inoltre, quei casinò non pagano tasse statali e non rispondono alle leggi statali.

LA LEGALIZZAZIONE DEL BETTING - Nel novembre 2020, gli elettori 55 dei 64 dipartimenti della Louisiana hanno approvato l'autorizzazione alle scommesse sportive nel loro territorio. All'inizio di quest'anno, la legislatura della Louisiana e il governatore John Bel Edwards hanno stabilito leggi che spiegano come le scommesse sportive saranno autorizzate, gestite e tassate.

Le scommesse sarebbero tassate al 10 percento, se le scommesse vengono piazzate nelle sale di scommesse sportive dei casinò e al 15 percento su cellulari o siti web. Le tasse saranno sui proventi netti - l'importo rimasto dopo che le scommesse sono state coperte - e saranno pagate dai licenziatari.

Si prevede che il gioco contribuirà con 644,2 milioni di dollari di entrate, senza includere i proventi delle scommesse sportive, al budget di quest'anno fiscale. Dietro le imposte sul reddito e sulle vendite, il gioco d'azzardo è il maggior contribuente al fondo generale dello stato da 9,9 miliardi di dollari.

 

Share