Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Macao, ferie non pagate per il 60 percento dei dipendenti dei casinò

  • Scritto da Mc

Il 60 percento dei dipendenti dei casinò di Macao indotto ad accettare ferie non pagate.

Un sondaggio condottp da un sindacato di Macao indica che quasi il 60 percento dei 611 dipendenti dei casinò che hanno risposto, ha dichiarato di aver "avuto bisogno di prendere" un congedo non retribuito dall'inizio della crisi pandemica nel primo trimestre. Quasi il 30 percento degli intervistati ha anche notato che il proprio datore di lavoro aveva licenziato lavoratori, indicando che la maggior parte di quei colleghi erano personale non residente, noto localmente come lavoratori "carta blu".

All'inizio della crisi, i primi di febbraio, l'amministratore delegato di Macao, Ho Iat Seng, aveva esortato i sei operatori di casinò della città, in vista della scadenza dei loro attuali diritti di gioco nel giugno 2022 e di un processo di restituzione pubblico associato alla scadenza, ad "adempiere alle proprie responsabilità sociali" in materia di occupazione a livello locale.

A giugno, Ho ha ammorbidito un po' la linea, dicendo che sperava che "gli operatori di casinò locali potessero" persistere "nell'evitare i licenziamenti del personale".

Un certo numero di analisti di investimento che coprono il settore dei giochi ha affermato che la posizione del governo ha probabilmente ridotto le opzioni per gli operatori di tagliare i costi licenziando la popolazione locale.

Il sondaggio del gruppo di lavoro è stato condotto ad agosto - tramite questionari online e interviste di strada - dalla Macau Gaming Enterprises Staff’s Association, un'affiliata del gruppo di lavoro tradizionalista della città, la Federazione dei sindacati di Macao.
Il gruppo di lavoro ha detto che il 59,6 percento dei dipendenti dei casinò che hanno risposto ha dichiarato che, dall'inizio della pandemia Covid-19, avevano avuto "bisogno di prendere" un congedo non retribuito. Di questi intervistati, il 90,7 per cento ha dichiarato di aver optato per un cosiddetto programma di “congedo per cure” per il proprio periodo di ferie non retribuito.
I dipendenti del casinò della città sono stati incoraggiati a prendere un misto di congedo retribuito e non retribuito - descritto come una misura volontaria - per aiutare a ridurre i costi.

Lo studioso di gioco del Politecnico di Macao, Ryan Ho Hong Wai, ha scritto in un recente articolo che il programma "Care Leave" era una delle numerose opzioni di congedo speciale offerte dagli operatori di casinò della città. In base ad esso, i dipendenti del gioco prendono un giorno di ferie non retribuito su base volontaria, con il diritto a un giorno di ferie retribuite aggiuntive, ha osservato lo studioso nel suo pezzo.

GLI ALTRI DATI - Il sondaggio condotto dalla Macau Gaming Enterprises Staff’s Association ha indicato che il 28,3 percento degli intervistati ha affermato che i propri datori di lavoro avevano licenziato i lavoratori e la maggior parte di questi intervistati ha notato che si trattava di non residenti.

Circa l'80 percento degli intervistati ha dichiarato di essere "preoccupato" per le proprie prospettive di lavoro, ha osservato l'associazione. Solo l'8 percento degli intervistati ha dichiarato di aver intenzione di cambiare lavoro o di trasferirsi in un settore diverso entro un anno.
Tra i 611 dipendenti del casinò che hanno risposto, oltre il 72 percento aveva un'età compresa tra 35 e 54 anni. Quasi il 60 percento degli intervistati ha affermato di guadagnare uno stipendio mensile compreso tra 15.000 patacas (1.878 dollari) e 25.000.

Poco più della metà degli intervistati ha dichiarato di lavorare per gli operatori di casinò Sands China Ltd o Galaxy Entertainment Group Ltd: il 28 percento degli intervistati ha dichiarato di essere con Sands China; il 25 percento ha dichiarato di lavorare per Galaxy Entertainment.

Share