Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò Sanremo, Fisascat: 'Una strategia comune con Cda e Regione'

  • Scritto da Amr

La Fisascat Cisl chiede un confronto con l'assessore regionale Gianni Berrino e con il Cda per affrontare il problema della chiusura del Casinò di Sanremo.

Fare fronte unito su un problema seriamente sentito e che ha ripercussioni non solo sull'azienda e sui suoi dipendenti, ma anche sulla proprietà. La Fisascat Cisl, "sotto l’egida della Fisascat Cisl Liguria", ha chiesto un incontro urgente all’assessore regionale ligure al lavoro Gianni Berrino e al Cda della Casa da gioco, "al fine di poter affrontare la chiusura del Casinò di Sanremo con una strategia condivisa".

Come scrivono i segretari Sas Marilena Semeria, territoriale Massimiliano Scialanca e regionale Silvia Michela Avanzino, "importante, al fine della riapertura sarà, una volta per tutte, chiarificare che l’azienda Casinò di Sanremo, con una storia ultracentenaria, partecipata pubblica, protocolli sanitari stringenti, più accurati e tutelanti della maggior parte delle aziende ancora aperte, dipendente dal Ministero degli Interni, abbia il sacrosanto diritto di essere valutata autonomamente, senza essere inserita in un contesto che non le appartiene.

Il ruolo economicamente dominante nelle economie del Comune di Sanremo rende inoltre l’azienda degna di un’attenzione particolare da parte della Regione Liguria, chiederemo quindi uno sforzo congiunto per poter renderle la giusta collocazione tra le aziende che meglio tutelano e tuteleranno la salute pubblica".

L'incontro tra Berrino e la Fisascat è stato fissato per venerdì 6 novembre. 

 

Share