Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Chiusura Casinò Sanremo, Ooss a confronto con la politica

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Le organizzazioni sindacali, fortemente preoccupate per la chiusura del Casinò di Sanremo, incontrano il deputato Flavio De Muro.

Preoccupazione e tensione, a Sanremo, per la chiusura del Casinò, accomunato esplicitamente, l'ultimo Dpcm entrato in vigore lunedì 26 ottobre, a "sale giochi, sale bingo e sale scommesse", tutte location per le quali è stata disposta la sospensione dell'attività fino al 24 novembre.

A tale proposito, l'Ugl terziario aveva fatto richiesta di poter svolgere un flashmob nella giornata di oggi, sabato 31 ottobre, e anche se lo stesso non è stato autorizzato, è comunque stato organizzato un incontro, al quale hanno preso parte anche i rappresentanti del sindacato Snalc, con il deputato della Lega Flavio De Muro e con altri rappresentanti politici e consiglieri comunali.

Incontro breve, anche perché De Muro aveva in programma anche una riunione con il consiglio di amministrazione della Casa da gioco. L'obiettivo è di "remare tutti nella stessa direzione, con le rappresentanze dei vari settori sia del gioco che di quelli che sono più penalizzati", spiega il segretario aziendale dell'Ugl terziario, Massimiliano Moroni.

A prendere la parola anche Enzo Cioffi, responsabile aziendale della Uilcom-Uil, che ha affermato, rivolgendosi all'onorevole Di Muro: "La politica in questo caso, deve adottare provvedimenti in base ai reali, e non presunti, rischi che una attività comporta nell'esercizio, senza avere preconcetti merceologici mascherati. Il fatto che il governo dica che fa chiudere i casinò perché sono luoghi di socializzazione e assembramento, è una distorsione della realtà. Gli stessi bar e ristoranti, allora, lo sono. I nostri spazi, e la limitazione degli ingressi, permettono misure di contenimento ampie, oltre all'enorme spiegamento di misure di prevenzione messe in atto. Quindi di cosa parliamo? Ma certamente non siamo numerosi come altre categorie e quindi siamo sacrificabili".

Non tutte le sigle sindacali hanno però ritenuto di prendere parte all'iniziativa: assente la Fisascat Cisl.

A commentare l'esito dell'incontro, sulla sua pagina Facebook, anche il deputato Di Muro: "Cercherò di spiegare al Governo la peculiarità di questa situazione perché è evidente che a Roma hanno le idee molto confuse". Di Muro ringrazia inoltre i rappresentanti sindacali "perché ho avuto modo di approfondire gli aspetti normativi e occupazionali relativi alla casa da gioco" e i consiglieri comunali della Lega Sanremo Daniele Ventimiglia e Stefano Isaia che "mi stanno affianco in questa battaglia e tutte le sigle sindacali".

 

 

Share