Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Inps: 'No a Tfr a dipendente Casinò Campione, società non è fallita'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

L'Inps risponde negativamente alla richiesta di un dipendente del Casinò di Campione d'Italia di avere il Tfr.

L'Inps ha risposto negativamente alla richiesta di un dipendente del Casinò Campione d'Italia di avere la parte di trattatemento di fine rapporto per la quale sarebbe dovuto intervenire il fondo di garanzia dell'Istituto previdenziale, in quanto, ai sensi della sentenza della Corte d'appello di Milano, la società di gestione della Casa da gioco non è fallita. E il fondo di garanzia interviene solo in caso di società fallite.

Si tratta per ora di un caso isolato, in quanto, a causa di un errore nella modulistica per presentare la domanda da parte della curatela, le organizzazioni stanno ancora capendo se i moduli possono essere corretti o vanno rifatti ex novo. Resta la preoccupazione e la possibilità che si apra un contenzioso tra i lavoratori e/o le loro organizzazioni sindacali di riferimento, e l'Inps. Infatti, il fallimento, stante il ricorso in Cassazione presentato contro la sentenza della Corte d'appello milanese, è di fatto già operativo, essendo il Casinò chiuso dal 27 luglio 2018.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.