Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Pennsylvania, a vuoto l'asta per il sesto mini casinò

  • Scritto da Mc

Niente da fare per la nuova asta per una licenza di mini casinò in Pennsylvania, il mercato potrebbe essere saturo.

La Pennsylvania ha difficoltà a trovare acquirenti per le sue licenze di casinò. Lo stato ha approvato nel 2017 un'espansione del gioco d'azzardo che consente fino a dieci satelliti di categoria 4, e i primi cinque sono stati assegnati abbastanza rapidamente. Tuttavia, le ultime due aste che sono state organizzate per vendere una licenza, inclusa quella che si è tenuta ieri, mercoledì 4 settembre, hanno avuto tutt'altro che successo. Con tutta evidenza, dunque, sta diventando più difficile per il Pennsylvania Gaming Control Board (Pgcb) trovare qualcuno disposto a spendere 7,5 milioni di dollari per aprire un casinò nello stato.

Come detto, l'asta di ieri, che si è tenuta a Harrisburg, è durata solo un minuto e non ha ricevuto una singola offerta che soddisfacesse il requisito minimo dei 7,5 milioni di dollari. Lo stato ha 12 casinò commerciali terrestri, con un tredicesimo in costruzione e, secondo le leggi di gioco della Pennsylvania, solo gli operatori attualmente autorizzati possono competere per un satellite. Delle cinque licenze satellitari già rilasciate, Penn National ne ha due e Stadium Casino, Mount Airy Casino Resort e Parx Casino ne hanno una ciascuno. Tuttavia, nessuna di queste strutture è stata ancora aperta e due delle licenze sono state formalmente approvate dal Pgcb.

Ora potrebbe essere il momento per la Pennsylvania di considerare saturo il suo mercato di casinò. In effetti, i legislatori hanno approvato una risoluzione all'inizio di quest'anno in cui si afferma che il Pgcb non può offrire aste aggiuntive se un determinato round non genera almeno un'offerta minima. Il round era programmato per svolgersi dal 4 settembre al 31 dicembre, con l'asta di ieri che era la prima. Senza casinò esistenti a rispondere all'ultima asta, è evidente che anche loro credono che il mercato sia completo.
Oltre ai casinò satellite autorizzati dall'Expended Gaming Act del 2017, le aree di sosta dei camion e gli aeroporti possono offrire sale da gioco e i casinò online sono ora legali. L'atto ha anche aperto la strada alle scommesse sportive e ai Dfs.

Con l'assegnazione delle prime cinque licenze di casinò satelliti, sono stati generati 127,7 milioni di dollari di entrate per lo Stato. Mentre le leggi attuali impongono che non ci siano più aste a causa della mancanza di interesse, è possibile che, forse l'anno prossimo o quello successivo, i legislatori cambino passo e consentano a un estraneo di entrare una volta stabilizzate le operazioni di gioco esistenti.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.