Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Egba: 'Commissione Ue si occupi di proteggere i consumatori online'

  • Scritto da Redazione

L'Egba plaude alla sollecitazione alla Commissione europea da parte dei ministri europei dell'Economia: tutela dei consumatori online sia messa al primo posto.

I ministri europei dell'Economia hanno invitato la Commissione europea a proporre misure per modernizzare il mercato unico europeo per renderlo adatto allo scopo nell'era digitale. L'European Gaming and Betting Association (Egba) accoglie con favore le conclusioni del Consiglio Competitività ed esorta la Commissione Europea e il Parlamento in entrata a garantire che i consumatori online europei siano posti al centro delle politiche del mercato unico dell'Ue.

Rendere operativo il mercato unico per i consumatori online richiede fondamentalmente, a giudizio dell'Egba, che la Commissione europea agisca quando gli Stati membri non applicano correttamente le norme del mercato unico esistenti nel mondo online. Sfortunatamente, l'attuale Commissione europea non è riuscita a far rispettare pienamente la libertà di fornire servizi in molti settori online, tra cui il gioco d'azzardo online al cui riguardo nel 2017 ha deciso di archiviare i relativi casi di infrazione. Questa decisione politica, secondo l'associazione, è andata a scapito dei molti europei a cui piace fare una scommessa online e che attualmente non beneficiano di regole ugualmente applicate per proteggere loro e i loro diritti online.

A tale riguardo, l'Egba accoglie con favore il fatto che il Consiglio riconosca oggi che le norme del mercato unico devono garantire meglio un elevato livello di protezione dei consumatori quando i consumatori acquistano servizi online. L'Egba ritiene inoltre che siano necessarie proposte di regolamentazione mirata per garantire che le attuali lacune nel mercato unico digitale siano colmate e che i consumatori dell'Ue possano trarre vantaggio da un mercato unico digitale veramente integrato.

IL COMMENTO DEL SEGRETARIO - "La Commissione e il Parlamento in entrata hanno la responsabilità di ricalibrare il mercato unico per garantire che i consumatori online beneficino degli stessi diritti e tutele a prescindere dallo Stato membro in cui vivono. Ma per consentire ciò, il punto di partenza deve essere la completa applicare le norme esistenti del mercato unico dell'Ue per tutti i servizi digitali, compreso il gioco d'azzardo online. Le società aderenti all'Egba hanno più di 12 milioni di clienti attivi e questi clienti online meritano lo stesso trattamento ai sensi del diritto dell'Ue - ma questo non è attualmente il caso", afferma Maarten Haijer, segretario generale dell'Egba.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.