Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Macao, il Covid presenta il conto anche a Mgm China

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Risultati finanziari in calo per la compagnia di casinò Mgm China, a causa del perdurare del Covid.

La perdita provvisoria dell'operatore di casinò di Macao Mgm China Holdings Ltd attribuibile ai suoi proprietari ha raggiunto 2,40 miliardi di dollari Hong Kong (306,3 milioni di dollari Usa) per i sei mesi terminati il ​​30 giugno, rispetto a 1,73 miliardi di Hkd nel periodo dell'anno precedente.

Il deterioramento è stato collegato ai "continui impatti negativi della pandemia globale di Covid-19, compresi i focolai di casi di Covid-19 a Macao e nelle regioni vicine, inclusa la Cina continentale", ha affermato Mgm China in un deposito alla borsa di Hong Kong.
I risultati del secondo trimestre presentati mercoledì dalla società madre Mgm Resorts International negli Stati Uniti non avevano specificato la perdita provvisoria di Mgm China attribuibile agli azionisti.

A Macao, le restrizioni di viaggio legate al Covid-19 hanno avuto "un impatto significativo" sul volume dei visitatori "per Mgm Macau e Mgm Cotai e hanno causato un effetto negativo significativo sui risultati del gruppo per i sei mesi terminati il ​​30 giugno 2022", scrive Mgm China.

Un focolaio comunitario di Covid-19, iniziato il 18 giugno e che ha richiesto più di un mese per essere messo sotto controllo dalle autorità, ha visto a luglio la chiusura dei casinò della città per 12 giorni a scopo precauzionale.

Mgm China ha affermato di aver ridotto i costi, inclusa la "riduzione o il differimento di ... alcune spese in conto capitale" che altrimenti avrebbero effettuato nel primo semestre, e di aver "ridotto le spese per il personale".
In dettaglio, si è proceduto "alla limitazione del personale in loco, all'attuazione di un blocco delle assunzioni e un cambiamento organizzativo e l'introduzione di congedi volontari non retribuiti durante la pandemia di Covid-19, preservando al contempo i posti di lavoro locali in risposta alle richieste del governo di Macao".

Mgm China ha visto i suoi costi del personale diminuire solo dell'1,5 percento su base annua, a 1,54 miliardi di Hkd per i primi sei mesi di quest'anno. Tali costi, che erano la voce di spesa operativa più importante, rappresentavano circa il 32,5 percento dei costi e delle spese operative complessive dell'azienda, a 4,74 miliardi di Hkd nel periodo intermedio.

Le entrate dei casinò dell'azienda per la prima metà di quest'anno sono state di 2,75 miliardi di Hkd, con un calo del 33,4 percento rispetto ai 4,13 miliardi del periodo dell'anno precedente.
Al 30 giugno di quest'anno, l'azienda non aveva alcun accordo di compartecipazione alle entrate con nessun promotore di gioco, affermava il deposito, in riferimento a junket Vip di terze parti che erano una parte importante del settore dei casinò di Macao.

Share