Logo

Casinò, Dubai dice no

Il Golfo Persico apre le porte ai casinò, ma Dubai non ha alcun programma in merito.

L'Emirato degli Emirati Arabi Uniti di Ras Al Khaimah ha in programma di regolamentare il gioco in vista dell'arrivo del gigante dei casinò di Las Vegas Wynn Resorts nel 2026, ma la vicina Dubai non lo farà.

Secondo Reuters News, Dubai non ha in programma di consentire il gioco d'azzardo, come annunciato da un funzionario del governo dell'Emirato.
Al Khaimah è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti - Dubai è un altro - e ha annunciato a gennaio che intende regolamentare il gioco d'azzardo prima dell'arrivo di Wynn.

Ciò ha portato a speculazioni negli altri emirati sulla possibilità di un'espansione del gioco d'azzardo nel Golfo Persico.
Il Caesars Palace ha aperto un hotel a Dubai nel 2018, tra le speculazioni dell'epoca sui collegamenti con l'iconico casinò di Las Vegas, ma non ne è venuto fuori nulla.
Issam Kasim, un alto funzionario del turismo a Dubai, ha dichiarato: "Per quanto mi riguarda, non ci sono giochi dietro l'angolo per noi".

Dubai è l'unica località con un resort di Caesars Palace che non dispone di un casinò. In particolare, uno degli storici rivali di Caesars Palace, Mgm Resorts, sta costruendo un hotel resort su un'isola artificiale a soli 10 km dall'hotel Caesars Palace.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati