Logo

Missouri, i veterani chiedono più soldi a casinò

I veterani del Missouri stanno facendo pressioni per ottenere più soldi dai casinò e dalla lotteria dello stato.

Ben venga che 20 dei 400 milioni di dollari di entrate per lo stato del Missouri dal gioco siano destinate ai veterani, ma un legislatore vuole aumentare questa percentuale.
Attualmente la Missouri Veterans Commission è finanziata principalmente da un addebito di 2 dollari per ogni persona che visita uno dei casinò dello stato. A pagare la tassa sono i proprietari della struttura ed essa ha portato 26,7 milioni di dollari alla Veterans Commission nel 2014, ma un calo delle presenze ha visto scendere questa quota a 19 milioni nel 2019, l'ultimo anno intero prima che la pandemia di coronavirus riducesse ulteriormente la partecipazione.
Gli sforzi per aumentare la quota di 1 o 2 per giocatore sono falliti.

Il rappresentante repubblicato di Jefferson City Dave Griffith sta sponsorizzando un disegno di legge che porrebbe una domanda agli elettori affinché il Missouri desse metà di tutti i suoi 400 milioni di entrate di gioco, inclusa la lotteria, ai programmi per veterani.
"Ciò risolverebbe i nostri problemi con le case dei veterani, con i cimiteri, ma più di ogni altra cosa risolverebbe molti problemi per i nostri veterani", ha detto Griffith in una manifestazione al Campidoglio.

La Veterans Commission riporta che le sette case per veterani gestite dallo stato sono a metà della capacità a causa dei bassi livelli di personale causati dal fatto che esse pagano i dipendenti meno di posizioni comparabili in altre case di cura e strutture di assistenza a lungo termine. Il governatore Mike Parson sta cercando di affrontare questo problema, in parte, con la sua richiesta di aumentare la paga di tutti i lavoratori statali. Ciò includerebbe infermieri e altri dipendenti statali nelle case dei veterani.

Ma non basta, disse Griffith. A suo dire lo stato deve mostrare un maggiore impegno nei confronti dei veterani nel modo in cui effettua il bilancio.
"Dobbiamo avere una voce nel budget in cui possiamo avere un flusso di entrate che sappiamo sarà affidabile ogni anno", afferma Griffith.
Se la misura venisse approvata e poi passasse il referendum, sposterebbe 200 milioni di dollari all'anno dall'istruzione alle cause dei veterani. È probabile che ciò debba affrontare la dura opposizione di educatori e scuole, ma non impedirà ai veterani di esercitare pressioni sui legislatori.
"Dobbiamo informare i nostri legislatori", ha affermato Troy Williams dei Veterans of Foreign Wars. “Dobbiamo chiedere ai nostri legislatori di difendere i nostri veterani”.

 

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati