Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ace Casino: 'Locarno, restiamo interessati a concessione'

  • Scritto da Amr

L'attuale gestore del Casinò di Locarno commenta con sorpresa l'accordo raggiunto tra il Kursaal e Stadtcasino Baden e ribadisce di essere un partner affidabile.

"Continuiamo ad avere un interesse duraturo per la sede di Locarno e continueremo ad impegnarci per l’ottenimento di una nuova concessione, nonostante il cambio di scenario".

Lo afferma Birgit Wimmer, presidente del Consiglio di amministrazione della Ace Casino Holding Ag, società che gestisce attualmente il Casinò di Locarno e che, in una nota, si rammarica "per l’agire delle parti coinvolte, dato che non siamo stati coinvolti nei colloqui né informati del progetto in nessun momento".

Il riferimento è ovviamente al comunicato congiunto del gruppo Stadtcasino Baden e della Kursaal Locarno Sa (di cui è maggiore azionista il Municipio di Locarno) con il quale si annuncia la sigla di un accordo.

Ace Casino ricorda come "in qualità di inquilino di lunga data e partner affidabile, abbia pagato affitti per un totale di oltre 16 milioni di franchi svizzeri dall'apertura del casinò nel 2003 e abbia anche effettuato investimenti per circa 10 milioni di franchi svizzeri nell'edificio del Kursaal, che necessita di una ristrutturazione".
A causa della prevista acquisizione della maggioranza delle azioni della Kursaal Locarno Sa da parte della Città di Locarno "eravamo in uno stato d'animo positivo per trovare una soluzione orientata all'obiettivo e a lungo termine nel 2022 con il mutato assetto proprietario e un interlocutore quasi unico in buona fede in futuro".

Il Gruppo Ace, "in qualità di operatore di casinò rinomato e leader nel mercato svizzero, gestisce da quasi 20 anni il Casino Locarno nell'edificio Kursaal e ha ottenuto notevoli vantaggi economici per la comunità locale e la regione". Inoltre, "grazie al nostro impegno sempre generoso, nell'interesse pubblico sono state effettuate donazioni per oltre 11 milioni di franchi. In qualità di titolari di una concessione di tipo B, abbiamo anche versato ingenti somme alla Confederazione e al Canton Ticino nell'ambito della tassa sulle case da gioco, e siamo anche un importante contribuente e datore di lavoro nel comune di Locarno".

Il Gruppo Ace ribadisce di essere un partner serio ed affidabile e che in quanto tale ha "sempre cercato di intavolare discussioni costruttive con tutti i soggetti coinvolti e di trovare soluzioni efficaci. Sullo sfondo del forte calo della cifra d’affari e dei guadagni del casinò di Locarno negli ultimi anni, siamo ancora disposti a pagare un canone ragionevole e contributi nell'interesse pubblico. Tuttavia, tutti i rapporti contrattuali devono tenere conto delle mutate condizioni quadro e garantire la sostenibilità economica sostenibile del luogo.
Inoltre, la proprietà di oltre 100 anni è ovviamente in pessime condizioni strutturali, il che significa che nel prossimo futuro saranno necessari una ristrutturazione completa e investimenti corrispondenti elevati".

Il Gruppo afferma infine: "Siamo particolare vicini ai nostri dipendenti, ai quali ci sentiamo in dovere di offrire prospettive a lungo termine, sicurezza del lavoro e condizioni di lavoro interessanti, anche in vista della nuova fase di concessione".

Share