Logo

Paesi Bassi, casinò chiusi fino al 14 gennaio

I casinò dei Paesi Bassi tornano a chiudere sino al prossimo 14 gennaio.

La variante Omicron impazza per il mondo e i governi prendono misure drastiche, e sicuramente sgradite, per fronteggiarla. Con conseguenze anche sul settore del gioco. I Paesi Bassi tornano infatti in lockdown dal 19 dicembre la disposizione riguarda anche i casinò statali che fanno capo al monopolista Holland Casino.

"A causa dell'aumento delle misure, i nostri stabilimenti rimarranno chiusi fino a venerdì 14 gennaio. Come azienda di ospitalità, lo troviamo molto spiacevole", si legge sul sito olandese. "La sicurezza e la salute dei nostri ospiti e dipendenti sono ovviamente di fondamentale importanza. Auguriamo a voi e ai vostri cari una gioiosa stagione delle vacanze e vi auguriamo di prendervi cura l'uno dell'altro!".

Ad annunciare il nuovo lockdown è stato il primo ministro olandese, Mark Rutte, secondo il quale "le nuove restrizioni sono inevitabili" e "state introdotte a causa delle preoccupazioni dovute alla variante omicron, responsabile di una significativa crescita dei contagi in molti paesi europei".
Chiudono dunque tutti i negozi non essenziali, le palestre, i parrucchieri e molti altri luoghi pubblici; le persone sono invitate a rimanere in casa il più possibile e sono state introdotte limitazioni alle visite: nelle case sono ammessi al massimo due ospiti, di età pari o superiore a 13 anni. Durante il periodo delle festività natalizie, dal 24 al 26 dicembre, il 31 dicembre e l’1 gennaio il numero massimo delle persone salirà a quattro. Le scuole rimarranno chiuse fino al 9 gennaio.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati